Diritto e Fisco | Articoli

Chiamate indesiderate, come bloccarle?

12 agosto 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 12 agosto 2017



Le chiamare di call center e operatori di telemarketing sono delle vere scocciature. Non riceverle è possibile tramite apposite funzioni presenti sui cellulari e grazie a delle app.

Offerte internet, luce, gas, concorsi a premi, sondaggi vari e chi più ne ha più ne metta. In alcune giornate, il cellulare non smette davvero più di squillare e gli operatori di telemarketing e dei call center vari diventano una vera e propria scocciatura. Non sempre si riesce a essere gentili dopo aver ricevuto tre o quattro telefonate di seguito. Possibile che non ci sia un modo per evitare queste chiamate indesiderate? Come bloccarle? Tutto dipende dal tipo di telefono che si possiede e dal suo sistema operativo, a seconda che sia Android, iOS o Windows.

Call center e telemarketing: un modo per evitare scocciature c’è

Chiamate indesiderate: come bloccarle?

Prima di procedere direttamente al blocco, è consigliabile capire chi sta chiamando, facendo una ricerca su internet. Basta scrivere il numero sconosciuto su Google per cercare di scoprire chi sia l’intestatario. Molti servizi di report on-line consentono anche di segnalare e condividere con altri utenti la tua esperienza.

  • Android

Per chi ha uno smartphone con sistema operativo Android, ci sono due modi per bloccare le chiamate indesiderate in arrivo:

  • tramite le funzioni di blocco apposite presenti sul telefono. Andando sull’elenco delle ultime chiamate (o direttamente in rubrica se il numero da bloccare lo si ha tra i contatti), è sufficiente tenere premuto lo schermo sul numero indesiderato. Si aprirà un menù a tendina. A questo punto basta selezionare la voce “aggiungi ad elenco blocco”. Quando arriverà una telefonata dal numero bloccato sul telefono comparirà un’icona ma senza che il cellulare squilli. Chi chiama sentirà il classico rumore del telefono occupato;
  • tramite apposite app da scaricare sul cellulare. Una molto valida è Calls Blacklist (scaricabile da Google Play) che crea una vera e propria lista nera in grado di respingere automaticamente le chiamate in entrata provenienti dai numeri indesiderati che sono stati aggiunti alla lista.

E se si cambia idea? Nel senso che si vuole tornare a ricevere le chiamate dal numero bloccato? Nessun problema: la lista può essere aggiornata e modificata, sia che si usino le funzioni di blocco sia che si usino le app.

  • Apple

Stesso discorso anche per chi ha uno smartphone con sistema operativo iOS: si può bloccare il numero indesiderato direttamente dal menu del proprio telefono, seguendo questo percorso:

  • entrare nel menù,
  • selezionare la voce “Bloccati”
  • cliccare su “Aggiungi” e inserire un numero di telefono all’elenco di blocco.

Se il numero è già nell’elenco chiamate, basta cliccare sull’icona accanto al numero e selezionare sul menù la voce “Blocca contatto”.

Per chi preferisce, invece, affidarsi alle app, la migliore per iPhone è Truecaller. Ha un database che viene aggiornato quotidianamente e permette di scoprire le chiamate provenienti da call center, operatori di telemarketing, truffatori e “seccatori” vari. Si scarica gratis dall’App Store, creando un account gratuito. Ciò significa che si dovrà dare il consenso alla pubblicazione del proprio numero di cellulare sul sito web del servizio.

  • Windows Phone

Anche i cellulari con sistema operativo Windows Phone hanno delle funzioni di blocco. Aprendo la schermata del tastierino numerico (in termini tecnici, il dialer), si seleziona il numero da bloccare, tenendo premuto sul nominativo. Si clicca su “Blocca numero” dal menu a tendina che si apre e il gioco è fatto. Unica differenza è che Windows chiede di confermare l’operazione, accettando le condizioni d’uso. Resta inteso che una volta bloccato un numero, si può decidere in qualunque momento di sbloccarlo.

Tra le app si segnala Pocket Call Blocker.

Da non sottovalutare il registro delle opposizioni: uno strumento a tutela del cittadino

  • Registro delle opposizioni

In generale, a prescindere dagli strumenti vari per bloccare le chiamate indesiderate, è sempre bene seguire degli accorgimenti semplici ma importanti: ad esempio, mai dare il consenso al trattamento dei dati personali se prima non si è letto cosa si sta firmando. Allo stesso modo, buona norma è iscriversi (gratuitamente) al registro delle opposizioni. Si tratta di un nuovo servizio per la tutela del cittadino – il cui numero è presente negli elenchi telefonici pubblici – che gli permette di non ricevere più ricevere telefonate per scopi commerciali o di ricerche di mercato. Per iscriversi ci sono doversi modi:

  • numero verde: 800.265.265;
  • e-mail: abbonati.rpo@fub.it;
  • fax: 06.54224822;
  • raccomandata indirizzata a “gestore del Registro Pubblico delle Opposizioni -abbonati/ufficio Roma Nomentano – casella postale 7211 – 00162 Roma (Rm)”;
  • tramite il sito www.registrodelleopposizioni.it, compilando il modulo elettronico disponibile nella apposita “area abbonato”.
Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI