Diritto e Fisco | Articoli

Mutuo tramite cassa previdenziale: se si rescinde il rapporto che succede?

12 Agosto 2017


Mutuo tramite cassa previdenziale: se si rescinde il rapporto che succede?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 12 Agosto 2017



Abbiamo acceso un mutuo convenzionato tramite la cassa previdenziale di mio marito, a un tasso agevolato. Ora lui si è licenziato e rescinderà il rapporto anche con la cassa previdenziale. Cosa accadrà?

Sin dal 1937 veniva istituita la Cassa nazionale di assistenza per gli impiegati agricoli e forestali. Assume la denominazione di Ente nazionale di previdenza ed assistenza per gli impiegati dell’agricoltura (Enpaia). L’Ente ha personalità giuridica di diritto pubblico, è sottoposta alla vigilanza del ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, ha sede in Roma e svolge la sua attività su tutto il territorio della Repubblica Italiana. Come è noto, la Cassa ha il compito fondamentale di occuparsi delle coperture previdenziali ed assicurative degli iscritti e di sostituirsi completamente a quelli che sarebbero i compiti dell’Inps e dell’Inail. In dettaglio l’Ente si occupa di:

  1. assicurazione contro gli infortuni professionali ed extra-professionali;
  2. trattamento di previdenza;
  3. accantonamento del trattamento di fine rapporto.

Chiunque sia soggetto ad iscrizione alla Cassa, deve necessariamente aderire alla stessa e, viceversa, qualora cessi di avere i requisiti per l’iscrizione perde i diritti/doveri ad essa collegati. In altre parole, gli addetti al settore agricoltura devono necessariamente iscriversi alla Enpaia e qualora cessino di essere dei dipendenti di un’azienda agricola, la loro iscrizione decade a favore dell’Inps e dell’Inail o, eventualmente, di un’altra cassa previdenziale di un altro settore. Ciò perché è la cassa previdenziale che eroga direttamente i servizi previdenziali ed assicurativi cioè si occupa senza interposizione delle coperture obbligatorie, previste dalla legge.

Per quanto riguarda la concessione e la gestione dei mutui agevolati, invece, la cosa cambia. La possibilità di stipulare un mutuo agevolato, non fa parte dei compiti istituzionali dell’Enpaia, così come per qualsiasi altro ente previdenziale. Questo è un servizio accessorio che, tra l’altro, l’ente non eroga direttamente ma lo fa attraverso una convenzione con un istituto bancario. Quindi, il rapporto di mutuo lo si stabilisce tra l’iscritto e la banca mentre l’ente fa solo, per così dire, da tramite. Conseguentemente, ciò che vale tra le parti è il contratto di mutuo e niente altro.

Risulta abbastanza chiaramente che il fatto di non essere più un soggetto iscritto alla cassa previdenziale, accaduto dopo la regolare concessione del mutuo, non è causa di cessazione o interruzione o decadenza del contratto. La condizione per poter beneficiare del mutuo agevolato è spiegata chiaramente nel documento chiamato procedura di concessione ed è la seguente: la concessione dei mutui ai periti agrari ed agli agrotecnici è subordinata al rilascio, da parte della Gestione presso la quale sono iscritti, di una dichiarazione nella quale viene confermata al momento della domanda la regolarità del rapporto assicurativo e della posizione contributiva del soggetto. Inoltre, i mutui non possono essere concessi a coloro che siano iscritti alla Fondazione Enpaia da meno di 6 mesi. Come vediamo, queste sono condizioni che devono essere valutate solo al momento della stipula e non dopo la regolare concessione del mutuo. Peraltro, la lettrice stessa conferma che nel contratto di mutuo sottoscritto dal marito non vi è alcuna clausola che prevede una qualche decadenza in relazione alla successiva iscrizione del beneficiario ad altra Cassa o all’Inps

In conclusione, il fatto che il marito non sarà più un iscritto alla cassa di previdenza non costituisce nessun problema e non può essere causa, di per sé, dell’interruzione o estinzione del mutuo.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Ettore Pietro Silva


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA