HOME Articoli

Lo sai che? Working Holiday Visa Australia: cos’è e come richiederlo

Lo sai che? Pubblicato il 11 agosto 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 11 agosto 2017

Una guida per sapere cosa sia e come si ottenga il visto per lavorare legalmente in Australia.

Cos’è e come si richiede il Working Holiday Visa Australia? A questa domanda si risponde sottolineando che il Working Holiday Visa Australia è un visto della durata di un anno, rinnovabile a determinate condizioni per un secondo anno, che consente ai giovani di soggiornare in Australia pagandosi le spese lavorando.

Dove si fa, come si fa e chi può ottenere il Working Holiday Visa Australia

Quando si chiede il Working Holiday Visa Australia per la prima volta occorre trovarsi fuori dal territorio australiano (è possibile richiederlo anche online al sito dell’immigrazione (wwe.border.gov.au).

Può essere richiesto una sola volta nella vita (salvo il rinnovo) e una volta concesso vi consente di partire entro dodici mesi dal rilascio e ha validità di dodici mesi da quando entrate in Australia.

Vi consente di lavorare a tempo pieno o part – time anche per tutti i dodici mesi di validità, ma con lo stesso datore di lavoro per non più di sei mesi consecutivi; vi consente anche di studiare, ma per non più di quattro mesi.

Può richiedere ed ottenere il Working Holiday Visa Australia:

  • chi abbia compiuto i diciotto anni e non abbia ancora compiuto i 31 anni al momento dell’inoltro dell’applicazione contenente il modulo di richiesta;
  • chi sia realmente intenzionato a soggiornare in Australia per un periodo di vacanza mantenendosi lavorando;
  • avere una disponibilità sufficiente di danaro per coprire le spese di soggiorno (pari a cinquemila dollari australiani: è possibile che in dogana vi chiedano di darne dimostrazione ad esempio accedendo alla pagina online del vostro conto);
  • avere una disponibilità sufficiente di danaro per acquistare un biglietto di ritorno o avere un già un biglietto con data di ritorno aperta;
  • non essere accompagnati da figli o familiari a carico in nessun momento del soggiorno;
  • non essere mai in precedenza entrati in Australia con Work and Holiday Visa 462 (altro visto per cittadini di alcuni paesi);
  • avere un passaporto valido di uno dei seguenti paesi: Belgio, Canada, Cipro, Danimarca; estonia, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Repubblica d’Irlanda, Italia, Giappone, Repubblica di Corea, Malta, Olanda, Norvegia, Svezia, Taiwan, Regno Unito.

Il Working Holiday Visa Australia è un visto per soggiornare in Australia.

Costo e durata del Working Holiday Visa Australia

Il Working Holiday Visa Australia ha un costo pari a 440 dollari australiani da versare nuovamente nel caso in cui richiediate il rinnovo alla scadenza dell’anno di validità.

La durata di validità del Working Holiday Visa Australia è di dodici mesi a partire dal momento in cui si giunge sul territorio australiano.

Il rinnovo per un secondo periodo di dodici mesi è possibile a condizione che nel primo anno lavoriate per almeno 88 giorni, anche non consecutivi e anche per datori di lavoro diversi, in un’area riconosciuta come regionale (cioè area a bassa crescita di popolazione per individuare le quali è sufficiente verificare nel sito governativo, prima segnalato, dell’immigrazione australiana) e svolgendo specifici lavori in settori specifici (agricoli e non solo, anch’essi elencati nel sito governativo).

Nel caso poi otteniate il rinnovo di Working Holiday Visa Australia potrete lavorare nuovamente con lo stesso datore di lavoro del primo periodo di validità del visto in quanto il limite di sei mesi consecutivi per singolo datore di lavoro vale per singolo visto, con la conseguenza che i mesi vengono azzerati nel momento in cui ha inizio il secondo periodo annuale di validità del visto.

Il Working Holiday Visa Australia ha durata di dodici mesi rinnovabile una sola volta per altri dodici mesi.

Come si chiede il rinnovo di Working Holiday Visa Australia

Il rinnovo di Working Holiday Visa Australia può essere chiesto prima o dopo che scada il primo periodo di validità e sia dall’Australia che da fuori il territorio australiano.

Se siete in Australia e desiderate ottenere il rinnovo, è consigliabile che lo chiediate con anticipo rispetto alla scadenza (almeno un mese); se durante il tempo necessario per ottenere il rinnovo (richiesto prima della scadenza del primo periodo di validità) dovesse scadere il periodo di validità del primo visto vi sarà dato un permesso provvisorio in attesa del rinnovo di Working Holiday Visa Australia.

Se siete in Australia e vi scade il primo periodo di validità senza avere chiesto il rinnovo, allora sarete considerati presenti illegalmente e avrete ventotto giorni di tempo per contattare il Community Status Resolution Center che vi suggerirà come uscire dallo status di illegalità.

Una volta ottenuto il rinnovo del visto Working Holiday Visa Australia, il secondo periodo di validità di ulteriori dodici mesi avrà inizio solo quando sarà scaduto il primo (in totale dunque, compreso il rinnovo, con Working Holiday Visa Australia avrete diritto di soggiornare ventiquattro mesi a partire dal primo ingresso in Australia).

Se il rinnovo lo chiedete dopo la scadenza del primo periodo di validità, dovrete uscire dal territorio australiano e rientrarvi dopo aver ottenuto il rinnovo (anche a distanza di anni dal primo, ma sempre entro il compimento del trentunesimo anno di età alla data dell’inoltro della richiesta del rinnovo).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI