Diritto e Fisco | Articoli

Serratura porta: chi deve sostituirla se la casa è in affitto?

8 agosto 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 8 agosto 2017



La spesa per la sostituzione della serratura dovrà essere sostenuta dal proprietario o dall’inquilino a seconda dei casi. Vediamo quelli più frequenti

Tra le discussioni che spesso si ingenerano tra proprietario di casa ed inquilino, sicuramente non mancano le questioni relative alla serratura della porta: chi deve sostituire la serratura della porta e sostenerne i costi se la casa è in affitto?

La domanda, purtroppo, non ha una risposta univoca ed ogni caso andrebbe analizzato in concreto. Cercheremo, in questo articolo, di esaminare i casi più frequenti.

Serratura porta: le clausole del contratto di locazione

Cominciamo con il dire che per comprendere chi deve provvedere a sostituire la serratura ed a farsi carico dei relativi costi, la prima regola a cui fare riferimento è proprio il contratto di locazione. Pertanto, in prima battuta, sarà necessario leggere attentamente le clausole del contratto e verificare se e cosa è stato eventualmente pattuito in proposito dalle parti.

In mancanza di una specifica pattuizione sul punto, si dovranno applicare le norme del codice civile. La legge, però, non detta una regola generale. Pertanto, come anticipato, bisognerà distinguere caso per caso.

Serratura porta: cosa prevede la legge in punto di spese

In mancanza di una previsione contrattuale che ripartisca nel dettaglio le spese tra proprietario e conduttore, bisognerà fare riferimento alle regole generali previste dal codice civile in tema di manutenzioni e riparazioni. Per farne corretto uso, però, è necessario ancor prima distinguere il tipo di riparazione e il motivo che ha determinato la necessità di sostituire la serratura.

Infatti, le ragioni che possono determinare la necessità di sostituire la serratura sono molteplici e derivare, ad esempio:

  • dalla volontà dell’inquilino di essere l’unico ad avere le chiavi dell’abitazione;
  • dalla manomissione della serratura ad opera di ladri;
  • dalla necessità di sostituire la serratura perché difettosa.

Analizziamo le predette ipotesi.

Serratura porta: quando deve provvedere l’inquilino

Se la necessità di sostituire la serratura della porta deriva dalla volontà dell’inquilino di essere l’unico ad avere le chiavi dell’abitazione, non sarà necessario scomodare il codice civile, ma – più semplicemente – fare applicazione del buon senso.

In tali casi, infatti, la scelta del conduttore di cambiare la serratura non potrà essere posta a carico del proprietario di casa. L’inquilino ha certamente il diritto di avere tutte le chiavi dell’appartamento, ma la loro consegna da parte del proprietario è, a tal fine, sufficiente. Se l’inquilino intende, poi, sostituire la serratura per essere l’unico a poterla aprire, allora dovrà ovviamente farsi carico della relativa spesa. Quando andrà via, ovviamente, sarà suo onere consegnare al proprietario le “nuove” chiavi di casa o, in alternativa, ripristinare la vecchia serratura a sue spese.

 Serratura porta: la suddivisione delle spese

Nelle ipotesi diverse da quella analizzata nel paragrafo precedete, si potrà fare applicazione dei principi generali stabiliti dal codice civile. Come noto, infatti, il codice civile regola la suddivisione delle spese a seconda del loro carattere: il conduttore dell’abitazione deve eseguire tutte le riparazioni di piccola manutenzione, mentre tutte le restanti spettano al proprietario [1].

Ebbene, per interventi di piccola manutenzione devono intendersi quelli dipendenti da deterioramenti prodotti dall’uso, e non anche quelli dipendenti da vetustà e logoramento preesistente alla stipula del contratto di affitto [2]. Di conseguenza, quindi, se la serratura si rompe a causa dell’uso che ne abbia fatto l’inquilino, spetterà a questi provvedere alla sua sostituzione. Nel caso in cui, invece, il difetto era originario o comunque dipendente da uno stato di usura risalente nel tempo dovrà provvedervi il proprietario. Allo stesso modo la sostituzione della serratura spetterà al proprietario nel caso in cui la porta o la serratura non hanno mai avuto un buon funzionamento.

Serratura porta: se a manometterla sono i ladri

Il caso della manomissione della serratura provocata dall’ingresso dei ladri è abbastanza controverso e ha dato origine a molti contrasti.

Al riguardo, c’è chi ritiene che in caso di manomissione della serratura ad opera di ladri, la sostituzione – riguardando la funzionalità della porta – sia un intervento da porre comunque a carico del proprietario, poiché a questi spettano le riparazioni necessarie a mantenere la cosa in buono stato manutentivo.

Sul punto, però, i pareri non sempre sono concordi. Ed infatti, c’è anche chi ritiene che l’ingresso dei ladri integri un’ipotesi di caso fortuito, tale da esonerare il proprietario da ogni responsabilità e con la conseguenza che la spesa sarà a carico dell’inquilino.

Serratura porta: chi deve pagare il fabbro?

In tema di sostituzione della serratura della porta di una casa in affitto poniamo un altro esempio. Pensiamo all’inquilino che rimanga chiuso in casa a causa del guasto della serratura e si renda necessario l’intervento di un fabbro: a chi spetta pagare le spese di intervento del fabbro e di sostituzione della serratura?

Anche in questo caso la risposta non è univoca. Infatti, se il guasto è determinato dalla normale usura della serratura la spesa sarà a carico dell’inquilino. Allo stesso modo dovrà pagare l’inquilino se il guasto è stato determinato dall’uso di una chiave difettosa da lui stesso commissionata. Se, al contrario, il malfunzionamento è determinato da un difetto originario della serratura, la sostituzione dovrà essere a carico del proprietario.

note

[1] Art. 1576 Cod. Civ.

[2] Art. 1609 Cod. Civ.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI