Business | Articoli

Esoneri alla trasmissione fatture, chi non è obbligato

6 Febbraio 2017
Esoneri alla trasmissione fatture, chi non è obbligato

La trasmissione trimestrale delle fatture è obbligatoria per tutti? No, ecco le categorie esentate. 

La trasmissione trimestrale delle fatture, una delle principali cause dello sciopero dei commercialisti dei prossimi giorni, non è obbligatoria per tutti.

A chiarire quali siano le categorie esentate è stata l’Agenzia delle entrate in occasione di Telefisco, l’evento organizzato annualmente dal Sole 24 Ore.

Ecco allora chi è escluso dall’invio delle fatture, e quali sono gli importi da tenere in conto per capire quali fatture trasmettere.

Esenzione dalla trasmissione Iva 2017: ecco per chi vale

All’Agenzia delle entrate è stato richiesto se esistono altri possibili esoneri dalla trasmissione dei dati delle fatture, oltre a quello enunciato a proposito dei produttori agricoli minori delle zone montane.

La risposta dell’Agenzia si può riassumere come segue:

  • sono esclusi, appunto, i produttori agricoli nelle zone montane,
  • sono altresì i titolari di partite Iva a regime forfettario o dei minimi.

Quali spese vanno trasmesse? Anche le fatture piccole?

All’Agenzia è stato richiesto se debbano essere trasmesse telematicamente anche le piccole fatture (quali quelle quotidiane corrispondenti al pranzo di lavoro ad esempio).

L’Agenzia ha chiarito che non è rilevante l’importo della fattura, la trasmissione deve avvenire per tutte le fatture in entrata e in uscita, comprese anche le fatture per pranzi o cene di lavoro, così come le bollette doganali (per citare due casi limite).



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube