Diritto e Fisco | Articoli

Cosa rischia chi rompe la vetrina di un negozio?

10 agosto 2017


Cosa rischia chi rompe la vetrina di un negozio?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 10 agosto 2017



Graffiare la porta o il vetro di un negozio integra ancora il reato di danneggiamento.

Rompere o graffiare la vetrina o la porta di un negozio è ancora reato. Difatti, se è vero che il danneggiamento è stato depenalizzato, ciò non vale quando le cose danneggiate sono esposte alla pubblica fede come, appunto, la vetrina di un negozio. È quanto chiarito ieri dalla Cassazione [1].

La Corte ricorda che chi danneggia una cosa esposta alla pubblica fede, ossia che per sua natura può essere accessibile a tutti (un’auto parcheggiata lungo una strada, un capo di abbigliamento nello spogliatoio di una palestra, la vetrina di un negozio, il muro di un palazzo), non può salvarsi dalla condanna penale. È vero infatti che il reato di danneggiamento [2] è stato depenalizzato l’anno scorso [3], ma è anche vero che l’illecito penale resta quando l’oggetto danneggiato si trova, ad esempio, su una via pubblica come appunto la saracinesca o la porta di un negozio. L’esposizione di un oggetto alla pubblica fede si ha quando il bene è protetto solo grazie al rispetto dei consociati.

Cosa rischia, quindi, chi rompe la vetrina di un negozio? Un procedimento penale per danneggiamento e una condanna alla reclusione da 6 mesi a 3 anni. Se però non si tratta di delinquente abituale, il procedimento penale viene archiviato in automatico grazie al cosiddetto beneficio della particolare tenuità del fatto. Con il risultato che non subirà più alcuna pena, ma la fedina resta macchiata.

note

[1] Cass. sent. n. 39031/17.

[2] Art. 635 cod. pen.

[3] Dlgs 7/2015

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI