HOME Articoli

Lo sai che? Certificato casellario giudiziario: cos’è e come averlo

Lo sai che? Pubblicato il 30 agosto 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 30 agosto 2017

Come chiedere il certificato del casellario giudiziario.

Il certificato del casellario giudiziale è un documento rilasciato dalla Procura della Repubblica che attesta la presenza di provvedimenti di condanna definitivi e di alcuni provvedimenti in materia civile ed amministrativa a carico di una determinata persona.

Il certificato ha una validità di 6 mesi dalla data di rilascio.

Esistono i seguenti diversi tipi di certificato:

  • certificato generale: contiene i provvedimenti definitivi in materia penale, civile e amministrativa (riassume i certificati penale e civile);
  • certificato penale: contiene i provvedimenti penali di condanna definitivi;
  • certificato civile: contiene i provvedimenti relativi alla capacità della persona (interdizione giudiziale, inabilitazione, interdizione legale, amministrazione di sostegno), i provvedimenti relativi ai fallimenti (i quali non sono più iscrivibili dal 1°gennaio 2008), i provvedimenti di espulsione e i ricorsi avverso questi.

Chi può chiedere il certificato del casellario giudiziario

Il certificato può essere richiesto:

  • dall’interessato o da persona da lui delegata
  • dalle pubbliche amministrazioni e dai gestori di pubblici servizi, quando il certificato è necessario per l’espletamento delle loro funzioni
  • dall’autorità giudiziaria penale, che provvede direttamente alla sua acquisizione
  • dal difensore dell’imputato, autorizzato dal giudice precedente, nei confronti della persona offesa dal reato e del testimone.

Richiesta da parte dell’interessato

La richiesta va presentata dall’interessato, o da persona da lui delegata, muniti di documento di riconoscimento in corso di validità, utilizzando l’apposito modello.

L’interessato può presentare la richiesta personalmente o per posta e in tal caso deve allegare copia del suo documento di riconoscimento in corso di validità.

I cittadini extracomunitari sprovvisti di passaporto devono presentare la copia del permesso di soggiorno.

Casi particolari

  • per i minorenni, la domanda va presentata dal soggetto esercente la potestà genitoriale se il minore non ha compiuto 16 anni
  • per gli interdetti, la domanda va presentata dal tutore, che deve esibire il decreto di nomina
  • la persona detenuta, o inserita in una comunità terapeutica, può inoltrare la richiesta per posta o tramite un delegato o, se sprovvista di documenti, con richiesta vistata dal direttore ovvero dall’ufficio matricolare del carcere
  • richiesta dall’estero, la domanda può essere presentata dall’interessato per posta o tramite un delegato.

Costi certificato casellario giudiziario

Ciascun certificato richiesto comporta i seguenti pagamenti:

  • € 3,84 per diritti di certificato
  • € 16 per bollo. Occorre una marca da bollo ogni due pagine di certificato.

Se il certificato è richiesto con rilascio nella stessa giornata devono essere pagati inoltre € 3,84 per diritti di urgenza-

Il rilascio del certificato è invece gratuito (con esenzione dal pagamento sia del bollo che dei diritti di certificato) quando è richiesto, per essere esibito:

  • nelle procedure di adozione, affidamento di minori
  • nelle controversie di lavoro, previdenza ed assistenza obbligatorie
  • in un procedimento nel quale l’interessato è ammesso a beneficiare del gratuito patrocinio
  • per essere unito alla domanda di riparazione dell’errore giudiziario

Nell’ipotesi in cui si abbia diritto all’esenzione dal pagamento del bollo o dei diritti di certificato, occorre produrre idonea documentazione che provi tale diritto.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI