Business | Articoli

Nomi a dominio simili a marchi. È legittimo?

2 Luglio 2013
Nomi a dominio simili a marchi. È legittimo?

Posso registrare un nome a dominio identico o simile ad un marchio già registrato? Posso impedire che altri registrino marchi identici (o simili) al mio dominio?

Quando si ha a che fare con internet e coi nomi a dominio sembra di muovervi in un territorio franco, dove tutto è permesso. Invece, anche la scelta di un nome per un website è regolata da alcune norme di legge. Cerchiamo qui di rispondere a due frequenti domande che vengono spesso fatte quando si ha a che fare con siti internet di aziende commerciali.

Posso registrare un nome a dominio identico o simile ad un marchio già registrato?

Il fatto che esista e sia stato già registrato da terzi un marchio identico o simile al dominio di proprio interesse non determina automaticamente una violazione del diritto altrui, in caso di registrazione successiva di un dominio. Infatti, i marchi sono protetti solo per i prodotti e/o i servizi per i quali sono registrati. In generale la legge [1] vieta di adottare come nome a dominio di un sito usato nell’attività economica un segno uguale o simile all’altrui marchio. Tuttavia, la violazione si verifica solo “se, a causa dell’identità o dell’affinità tra l’attività di impresa dei titolari di quei segni ed i prodotti o servizi per i quali il marchio è adottato, possa determinarsi un rischio di confusione per il pubblico che può consistere anche in un rischio di associazione fra i due segni”.

Dunque non tutte le violazioni sono punibili, ma esclusivamente quelle che possono ingenerare confusione tra i consumatori, portandoli a ritenere che tra i due produttori vi sia identità o comunque un qualsiasi collegamento.

Posso impedire che altri registrino marchi identici (o simili) al mio dominio?

 

Il titolare di un valido marchio anteriore può vietare a terzi la registrazione di un nome a dominio simile, con cui possa essere confuso. Non vale invece automaticamente il contrario: il titolare di un nome a dominio anteriore può impedire a terzi la registrazione di un marchio per prodotti e/o servizi identici o affini solo se, prima della data del deposito della relativa domanda, detto dominio è diventato “noto” [2].

Si deve trattare di una notorietà “non meramente locale” ed estendersi tendenzialmente a livello nazionale, con onere della prova di tale notorietà in capo all’assegnatario del dominio che vuole contestare la domanda di marchio altrui.


note

[1] Art. 22 Codice della proprietà industriale.

[2] Art. 12 Codice della proprietà industriale


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube