Diritto e Fisco | Articoli

Gratuito patrocinio: aumentato il limite di reddito

29 Ottobre 2012 | Autore:
Gratuito patrocinio: aumentato il limite di reddito

Aggiornato il limite di reddito per l’accesso al gratuito patrocinio.

È stato appena aggiornato il limite di reddito per l’ammissione al gratuito patrocinio: da 10.628,16 il tetto passa ora a 10.766,33 euro.

La modifica, apportata da un decreto del Ministero della Giustizia [1], è la normale conseguenza dell’aggiornamento periodico, che avviene su base biennale, imposto dal Testo Unico sulle spese di giustizia. L’aggiornamento è calcolato sulla scorta degli indici ISTAT dei prezzi al consumo per famiglie di operai e impiegati.

La variazione è stata determinata nella misura del 1,3%.

Dunque, da oggi, requisito necessario per beneficiare del gratuito patrocinio è il possesso di un reddito non superiore ad €.10.766,33. A tale fine si prendono in considerazione e si sommano tutti i redditi imponibili, quelli esenti e quelli assoggettati a ritenuta alla fonte percepiti nell’ultimo anno dall’interessato e dai familiari conviventi.

 

 

 


note

[1] Pubblicato su Gazz. Uff. n. 250/12.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube