HOME Articoli

Lo sai che? Sulla casa comprata dopo il divorzio niente bonus prima casa

Lo sai che? Pubblicato il 15 agosto 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 15 agosto 2017

Mi sono separato. Il giudice ha affidato la casa coniugale a mia moglie. Visto che dovrò lasciare l’immobile e acquistarne un altro posso comprare quest’ultimo con il bonus prima casa?

La possibilità di acquistare un immobile con l’agevolazione fiscale sulla prima casa (cosiddetto «bonus prima casa») è subordinata, tra l’altro, al fatto di non essere proprietario esclusivo di altri immobili nello stesso Comune ove si trova quello oggetto dell’acquisto e di non essere proprietari (neanche per quote) di altri immobili, sull’intero territorio nazionale, per i quali è stato già ottenuto il predetto bonus prima casa.

Nel caso di assegnazione della casa familiare all’ex moglie, benché di proprietà (integrale o per quota) del marito, la titolarità non muta. Infatti la moglie ottiene solo il diritto di abitare l’immobile che prima era residenza della famiglia con lo scopo di evitare ai figli di dover lasciare l’habitat domestico; la proprietà dell’immobile resta quindi in capo a chi era prima della separazione.

Pertanto, la casa acquistata dopo il divorzio non si è «prima casa» e il coniuge non può ottenere la detrazione fiscale.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI