HOME Articoli

Lo sai che? Spese di condominio eccessive: che fare?

Lo sai che? Pubblicato il 27 agosto 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 27 agosto 2017

La decisione dell’assemblea di condominio circa le spese da effettuare o da rimborsare all’amministratore non possono essere contestate dai condomini se c’è stata l’approvazione della maggioranza.

L’assemblea di condominio ha approvato un bilancio consuntivo eccessivamente oneroso e ora ti trovi a dover pagare una quota eccessiva rispetto a quello che avevi previsto. Il preventivo presentato dalla ditta di lavori che rifarà il tetto è troppo caro: a tuo dire ce ne sono di più economici, ma l’assemblea ha preferito questa (e magari hai anche il sospetto che qualcuno ci guadagnerà). Possibile spendere tutti questi soldi per la pulizia delle scale, per il giardiniere e per la manutenzione dell’ascensore? Se anche gli altri condomini hanno soldi da buttare, esiste un modo per contestare i costi eccessivi da questi approvati in assemblea? Che fare se le spese di condomino sono eccessive? Una recente e interessante sentenza della Cassazione [1] chiarisce, ancora una volta, come comportarsi tutte le volte in cui l’assemblea accetta preventivi e consuntivi troppo cari per le spese di uno o più condomini.

Il giudice non può entrare nel merito delle scelte del condomino, ivi compresa la questione economica

Per comprendere come stanno le cose, facciamo un esempio. Immaginiamo che l’assemblea si riunisca per approvare il bilancio consuntivo presentato dall’amministratore. Tra le spese una tantum figurano alcuni rimborsi per cancelleria, per riparazioni urgenti eseguite nel corso dell’anno (riparazione portone d’ingresso, ricostruzione di un gradino rotto, ecc.) e per spese vive sostenute per la manutenzione della guardiola. La maggioranza approva, ma due condomini si oppongono: il loro sospetto è che l’amministratore “ci marci”, che abbia esagerato le spese e accettato dalle ditte di lavori fatture incontrollate. Così impugnano la delibera dell’assemblea di approvazione del bilancio. Dall’altro lato il condominio sostiene che, se c’è l’unanimità, non si può mettere in contestazione il merito della decisione. Chi ha ragione?

Secondo la Cassazione, l’assemblea condominiale è libera – nel suo potere di autodeterminazione – di approvare spese e preventivi senza limiti di sorta. Né il giudice, né il singolo condomino può sindacare tali scelte. Il potere dell’autorità giudiziaria non può estendersi alla valutazione del merito e della discrezionalità di cui dispone l’assemblea, in quanto quest’ultima è organo sovrano della volontà dei condomini. In altre parole, non è possibile contestare le spese di condominio eccessive, salvo che non siano il frutto di una violazione di legge.

Il giudice può solo stabilire se la decisione dell’assemblea sia, o meno, il risultato del legittimo esercizio del potere assembleare (rispetto delle maggioranze e delle materie ad essa attribuite dal codice civile). Spese come il compenso all’amministratore ed al custode, la stipula di un contratto d’assicurazione del palazzo, la predisposizione di un fondo-cassa per le spese legali, risultano scelte gestorie rientranti nel potere dell’assemblea: se c’è stata l’approvazione della maggioranza scatta l’obbligo di ciascun condomino di contribuire in proporzione ai propri millesimi.

note

[1] Cass. sent. n. 20135/17 del 17.08.2017.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Salve, il tema è molto interessante e ci sarebbe da parlarne per ore. Peró mi interesserebbe sapere se,nel caso di un proprietario con disabilità e reddito ISEE “basso”, questi può in qualche modo evitare di pagare in toto o parzialmente alcune spese non necessarie, e richieste magari per abbellimento. Nel caso questo debba essere discusso e approvato dall’assemblea, il quorum è la maggioranza dei proprietari o dei presenti?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI