Diritto e Fisco | Articoli

Come avere Pin Agenzia delle Entrate

29 agosto 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 29 agosto 2017



La richiesta del pin dell’Agenzia delle Entrate è gratuita e può essere effettuata in diversi modi. Vediamo quali

Ciascun contribuente può accedere alla propria posizione fiscale direttamente da casa: bastano un pc ed una connessione internet. Ognuno di noi, dunque, può comodamente controllare la propria situazione contributiva, verificare quanto e cosa ha pagato e quanto deve ancora pagare, versare le imposte, ricevere ed inviare comunicazioni all’Agenzia delle Entrate, ecc. Tuttavia, trattandosi di dati e informazioni riservate, l’accesso al sistema è protetto da un codice pin che garantisce sicurezza e protezione da ingressi abusivi da parte di terze persone. La richiesta del pin dell’Agenzia delle Entrate è gratuita e può essere effettuata in diversi modi.

In particolare, il pin necessario per l’utilizzo del sistema telematico di Fisconline si può ottenere in tre modi:

  • recandosi personalmente in un ufficio dell’Agenzia delle Entrate, muniti di documento d’identità e dell’apposito modulo (che si può scaricare direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate);
  • seguendo la procedura guidata di “richiesta pin” presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate;
  • tramite l’applicazione “AgenziaEntrate” disponibile sugli store di tutti i cellulari e tablet in commercio.

La procedura, in tutti i casi, è completamente gratuita e, pertanto, non sono dovute né imposte né marche da bollo. Vediamo nel dettaglio come funziona ciascuna di queste tre procedure.

Pin Agenzia delle Entrate: richiesta cartacea

Qualora si intenda avere il pin dell’Agenzia delle Entrate recandosi personalmente presso l’ufficio occorre ricordare di portare con sé un documento d’identità sia in originale che in copia. Oltre al documento è necessario compilare il modulo (prestampato dall’Agenzia stessa) da consegnare all’impiegato. Quest’ultimo, acquisite tutte le informazioni necessarie, provvederà a fornire al richiedente immediatamente le prime quattro cifre del pin e la password di primo accesso, insieme alle istruzioni per prelevare dal sito internet le restanti sei cifre del pin. Una volta ottenuto il pin completo, il contribuente potrà accedere comodamente da casa al proprio profilo fiscale ed effettuare tutte le operazioni connesse a Fisconline.

Pin Agenzia delle Entrate: richiesta online

Una modalità alternativa a quella appena vista per avere il pin dell’Agenzia delle Entrate consiste nella “registrazione online” che si effettua collegandosi al sito dell’ente.  Chi intende seguire questa procedura deve compilare un apposito modulo con alcuni dati che si ricavano dalla dichiarazione dei redditi relativa all’anno precedente. Devono, quindi, essere indicati: il codice fiscale, il tipo di dichiarazione presentata, la modalità adottata e il reddito complessivo dichiarato. Il sistema, poi, effettuerà dei controlli all’esito positivo dei quali fornirà subito all’utente la prima parte del pin (quattro cifre). Se la domanda viene accettata dal sistema, il richiedente riceverà entro 15 giorni, al domicilio conosciuto dall’Agenzia delle Entrate, una lettera contenente gli elementi necessari a completare il codice pin (ultime 6 cifre) e la password di accesso. Qualora, invece, dovessero sorgere incongruenze tra i dati forniti e quelli in possesso dell’Agenzia delle Entrate, il sistema bloccherà la richiesta.  In tale caso si renderà necessario recarsi presso un ufficio dell’Agenzia per ottenere il codice pin (seguendo la procedura cartacea sopra indicata).

Pin Agenzia delle Entrate: richiesta tramite app

Quest’ultima procedura per avere il Pin dell’Agenzia delle Entrate è riservata a coloro che siano in possesso di un dispositivo elettronico (smartphone, tablet o pc).  Basterà, in tal caso,  scaricare l’applicazione “AgenziaEntrate” e  seguire le indicazioni fornite per la procedura di richiesta online precedentemente descritta.

Pin Agenzia delle Entrate: cosa fare se…

  • l’utente ha dimenticato/smarrito la propria password: può generarne una nuova solo se ha conservato la comunicazione contenente la password di primo accesso (rilasciata al momento dell’abilitazione) e possiede il codice Pin.
  • la password è scaduta: la password fornita è valida per soli novanta giorni. Pertanto, qualora il sistema rilevi che la stessa è scaduta sarà necessario rinnovarla, inserendo la vecchia e poi scegliendone una nuova.
  • l’utente ha smarrito/dimenticato la prima parte del pin (quattro cifre): se la procedura è stata effettuata online o tramite app, si possono riottenere le prime quattro cifre del codice pin utilizzando la funzione “ristampa prima parte pin” presente sul sito. Se, invece, la procedura è stata completata tramite richiesta cartacea presso l’ufficio, è necessario recarsi presso il medesimo ufficio, dove è possibile ottenere la ristampa delle prime quattro cifre del pin.
  • l’utente ha smarrito/dimenticato la seconda parte del pin (sei cifre): l’utente che si è registrato online o tramite app può recuperare la seconda parte del codice pin recandosi presso un qualsiasi ufficio dell’Agenzia dove gli verrà ristampata e consegnata la relativa comunicazione. Il contribuente che, diversamente, ha richiesto l’abilitazione in ufficio può ristampare la parte di pin smarrita attraverso apposita procedura presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI