Diritto e Fisco | Articoli

Sinistri stradali all’estero: a chi chiedere i danni

31 agosto 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 31 agosto 2017



Una guida per conoscere i passi da compiere nel caso si venga coinvolti in un incidente stradale nel territorio di validità della carta verde.

 Sinistri stradali all’estero: a chi chiedere i danni? Nel caso ci capiti un sinistro in uno degli Stati che aderiscono al sistema carta verde, occorre sapere che per chiedere il risarcimento dei danni ci si deve avvalere della procedura appositamente prevista dal codice delle assicurazioni private.

 

La procedura per il risarcimento dei danni nel sistema della carta verde nello Spazio Economico Europeo

Se ci chiediamo a chi chiedere i danni in caso di sinistri stradali nell’ambito dei Paesi aderenti al sistema carta verde (che è il certificato di assicurazione internazionale che consente ad un veicolo di entrare e circolare in un paese estero essendo in regola con l’assicurazione per la responsabilità civile obbligatoria del paese visitato), occorre prima di tutto sapere che le compagnie assicuratrici attive nel ramo della responsabilità civile auto sono obbligate  a nominare un mandatario per ognuno degli Stati dello Spazio Economico Europeo diverso da quello in cui abbiano la loro sede legale.

Perciò:

  1. se il sinistro è avvenuto nel territorio di uno Stato rientrante nel sistema carta verde e nello Spazio Economico Europeo (elenco disponibile su www.ucimi.it) e il veicolo che ha causato il sinistro è immatricolato in un Paese aderente al sistema carta verde che sia anche il Paese in cui il sinistro si è verificato e, come è assai probabile, la compagnia assicuratrice del veicolo che ha provocato il sinistro danneggiandoci è una compagnia non italiana ma di un paese dello Spazio Economico Europeo, per poterla individuare e per individuare quale sia il mandatario in Italia di tale compagnia si può contattare CONSAP – Centro di Informazione Italiano – Via Yser, 14 (sulle modalità per inoltrare la richiesta di informazioni si contatti consap.it); una volta individuato il mandatario in Italia, è al mandatario che andrà inoltrata la richiesta di risarcimento dei danni (con una procedura che si dovrà esaurire nell’arco di 90 giorni e, in mancanza, l’interessato potrà chiedere l’intervento della CONSAP per la gestione del sinistro);
  2. se il sinistro è avvenuto nel territorio di uno Stato rientrante nel sistema carta verde ma che non faccia parte dello Spazio Economico Europeo e il veicolo che ha causato il sinistro è immatricolato in un paese aderente al sistema carta verde che sia anche il Paese in cui il sinistro si è verificato, la richiesta di risarcimento dovrà essere indirizzata alla compagnia estera di assicurazione del responsabile del sinistro oppure al Bureau nazionale dello Stato in cui il sinistro si è verificato (elenco dei Bureau al sito uci.it) solo se il veicolo è immatricolato in uno Stato diverso da quello in cui il sinistro si è verificato.

La carta verde è un certificato di assicurazione internazionale.

Come scrivere la richiesta di risarcimento dei danni

La richiesta di risarcimento da inviare, a seconda dei casi, al mandatario o alla compagnia estera che assicura il veicolo del responsabile del sinistro o al Bureau nazionale dello Stato in cui il sinistro si è verificato, deve indicare la nazionalità, tipo, modello e targa del veicolo estero, cognome, nome e indirizzo del proprietario dei veicoli coinvolti nel sinistro e dei conducenti, l’autorità eventualmente intervenuta, gli estremi delle polizze di assicurazione, le modalità del sinistro e allegare copia della constatazione amichevole del sinistro, se disponibile.

Se il sinistro ha provocato danni ai veicoli o a cose, devono essere indicati luogo, giorno e ore in cui le cose danneggiate sono rese disponibili per l’ispezione atta ad accertare l’entità dei danni.

Se il sinistro ha provocato danni a persone, occorre anche indicare età, attività e reddito, entità delle lesioni della persona rimasta ferita e l’attestazione medica sull’avvenuta guarigione con o senza postumi permanenti.

Nel caso in cui il mandatario o l’assicuratore estero non dovessero fornire un’offerta di risarcimento o non dovessero fornire le motivazioni sul perché non formulino offerta entro 90 giorni dalla ricezione  della richiesta, allora il danneggiato potrà richiedere l’intervento di CONSAP – Gestione F.G.V.S. – Organismo di Indennizzo Italiano

Il cittadino italiano coinvolto in sinistri stradali all’estero è assistito da CONSAP.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI