Diritto e Fisco | Articoli

Assicurazione: chi può guidare?

6 ottobre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 6 ottobre 2017



Quando si stipula un contratto di assicurazione bisogna fare attenzione della scelta della formula di guida. Di cosa si tratta?

Stipulare una polizza Rc auto non è cosa da poco e bisogna farlo con cognizione di causa. Firmando un solo contratto si decidono costi, limitazioni, permessi. E nel contratto di assicurazione si decide anche chi può guidare la macchina. La clausola si chiama formula di guida e viene richiesta dalle compagnie per conoscere quanti conducenti si metteranno al volante del mezzo da assicurare e, quindi, calcolare il rischio assicurativo. In genere, le formule sono la guida libera, la guida esperta e la guida esclusiva.

Riducendo il numero di guidatori si abbassano anche le probabilità di sinistri. Questo significa meno rischio e meno rischio significa spesa minore

Assicurazione: cos’è?

Per legge, chi ha compiuto 18 anni e ha i requisiti psico-fisici e morali stabiliti dal codice della strada, può guidare un’auto. La polizza è il contratto stipulato con la compagnia di assicurazione che copre i danni involontariamente causati agli altri quando si usa l’auto fino ad un massimale prestabilito. Le tariffe sono diverse a seconda delle varie compagnie assicurative e servizi offerti. L’assicurazione auto è obbligatoria e copre un veicolo anche quando è in sosta o senza guidatore. In sostanza, in caso di incidente, a pagare i danni è la compagnia di assicurazione e il danneggiato verrà risarcito nei limiti previsti dal massimale di polizza. La protezione si estende non solo a chi materialmente stipula il contratto ma anche a chiunque sia alla guida della sua auto e ha un sinistro. Non è detto, invece, che sia protetto anche il proprietario del mezzo.

I costi della polizza variano a seconda della formula di guida

Assicurazione: chi può guidare?

Per rispondere alla domanda occorre partire da un presupposto: riducendo il numero di guidatori si abbassano anche le probabilità di sinistri. Questo significa meno rischio e meno rischio significa spesa minore. Ecco perché i costi delle polizza variano anche a seconda della formula di guida che si sceglie:

  • polizza guida libera: consente maggior libertà di utilizzo dato che il proprietario dell’auto potrà far guidare il mezzo a qualsiasi altro soggetto voglia, sempre coperto dall’assicurazione. Il fatto che al volante possano esserci persone poco esperte, per l’assicurazione, comporta un maggior rischio assicurativo che inciderà sul prezzo finale della polizza. Ecco perché si tratta di una formula adatta a chi non vuole restrizioni sui conducenti, né sull’età né sull’esperienza e a chi non bada a spese dato che il premio è molto alto;
  • polizza guida esperta: in questo caso la vettura può essere guidata solo da persone esperte, con una certa esperienza alla guida e che, in genere, hanno un’età minima di 25 anni. Si tratta di una formula ideale per chi fa guidare la propria auto da altre persone, dai 25 anni in su e con patente da almeno due anni;
  • polizza guida esclusiva: l’auto può essere guidata da un unico conducente e da nessun altro. Chiaramente, il premio sarà basso, tenendo conto anche dell’età e dell’esperienza alla guida del conducente. Per intenderci, se a chiedere la guida esclusiva è un soggetto neopatentato non risparmierà molto, dato che il rischio di incorrere in un incidente è elevato. Conviene scegliere questa formula solo se un’unica persona guida la macchina. In caso di sinistro, infatti, se la compagnia dovesse sostenere le spese per un sinistro causato da un guidatore diverso da quello autorizzato dal contratto, potrà avvalersi del diritto di rivalsa e far pagare parte del danno o, nel peggiore dei casi, applicare una rivalsa totale, chiedendo indietro l’intera somma del sinistro liquidato.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI