Diritto e Fisco | Articoli

Mai più in Olanda per acquistare cannabis?

2 novembre 2012


Mai più in Olanda per acquistare cannabis?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 2 novembre 2012



Olanda: vietata la vendita degli spinelli solo agli stranieri.

Sono finiti i viaggi turistici in Olanda per acquistare cannabis nei caffee shop? Sembrerebbe proprio di si: lo scorso primo maggio, infatti, è stata approvata una legge che vieta, a partire dal primo gennaio 2013, nelle zone sud del Paese, il commercio di spinelli nei confronti dei soli stranieri. In virtù della riforma, pertanto, lo smercio della droga leggera potrebbe avvenire solo previa esibizione dei documenti attestanti la cittadinanza.

Una misura impopolare per i commercianti di Amsterdam, che già si sono ribellati e hanno annunciato l’apertura dei loro locali anche agli stranieri. Si stima infatti che, ogni anno, solo nella capitale, sono circa 1,5 milioni i turisti che si recano nei caffee per acquistare cannabis.

C’è da dire, comunque, che la nuova legge proibitiva, basata sul “criterio della residenza”, pur in vigore, necessita di una conferma da parte dei Comuni, caso per caso. Quindi, la scelta se adeguarsi o meno alla riforma spetta alle singole municipalità. E il sindaco di Amsterdam, Eberhard Van Der Laan, ha già assicurato i turisti che nella sua città i caffee shop resteranno a disposizione anche dei turisti.

 

 

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI