Diritto e Fisco | Articoli

Danno biologico: quali tabelle applicare?

23 Settembre 2017
Danno biologico: quali tabelle applicare?

Se la domanda di risarcimento danno biologico è avanzata nel 2013, al momento della liquidazione deve applicarsi la tabella del Tribunale di Milano in vigore in quell’anno o quale?

Dovrà applicarsi la tabella aggiornata al giorno in cui si conclude il procedimento. Questo perché il danno biologico altro non è che un debito di valore e, in quanto tale, non ha quale oggetto una somma di denaro liquida o agevolmente liquidabile, bensì l’equivalente del controvalore in denaro di un determinato bene. La conseguenza è che, per la liquidazione, questo tipo di danno necessita di un apprezzamento discrezionale, talvolta particolarmente complesso, il quale deve essere altresì aggiornato al momento della sua valutazione. Quanto detto è confermato dalla giurisprudenza della Corte di Cassazione chiamata a pronunciarsi sulle tabelle applicate per la liquidazione del danno non patrimoniale da morte di un prossimo congiunto e se queste cambino nelle more tra l’introduzione del giudizio e la sua decisione. Secondo la Suprema Corte il giudice (anche d’appello) ha l’obbligo di utilizzare i parametri vigenti al momento della decisione [1]. Pertanto, l’eventuale calcolo effettuato con le tabelle vigenti all’epoca della domanda, e non all’epoca della decisione, sarebbe errato e oggetto di impugnazione, anche perché – calcolato in un’epoca precedente – danneggerebbe il soggetto che, in questo modo, perderebbe la rivalutazione monetaria operata dalle nuove tabelle in vigore.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Salvatore Cirilla


note

[1] Cass. sent. n. 7272 del 2015.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube