Diritto e Fisco | Articoli

Lavori dove si guadagna di più

7 settembre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 7 settembre 2017



Non sempre per avere un buon stipendio occorre la laurea oppure una faticosa gavetta.

La disoccupazione è una vera e propria piaga in Italia, soprattutto tra i più giovani. Anche coloro che lavorano, però, fanno fatica a raggiungere la fine del mese. Eppure esistono lavori per i quali non occorrono particolari qualifiche e che risultano molto più redditizi di tanti altri. Vediamone alcuni.

Internet

La nuova frontiera del lavoro passa attraverso la rete. Sono molteplici le attività che possono essere sviluppate mediante internet. Chi possiede una laurea in ingegneria informatica può dedicarsi all’elaborazione di informazioni e analizzare e prevedere le problematiche derivanti dalla trasmissione delle stesse. E’ richiesta la laurea in Ingegneria Informatica, oppure in Ingegneria Gestionale, per il mobile developer, il professionista che crea software per dispositivi mobili (le cosiddette App dei nostri cellulari). C’è chi si occupa poi della progettazione e dello sviluppo tecnico dei siti internet: si parla, in tal caso, di web designer. Al di là di queste figure particolarmente qualificate, per le quali occorre normalmente una laurea, ne esistono tante altre per le quali non serve un titolo di studio specifico: parliamo di coloro che riescono ad avere successo facendo i blogger o gli youtuber, attività che, di per sé, non rendono molto, ma pagano in termini di visibilità e successo.

Lavori redditizi senza laurea

Se un tempo la laurea veniva vista come un agognato traguardo raggiunto il quale si sarebbe potuto vivere con il frutto del lavoro che essa garantiva, oggi non è più così. Molti laureati sono disoccupati e pertanto devono ripiegare su altro. Qualche tempo fa un notissimo quotidiano [1] ha pubblicato un articolo dove venivano elencati i lavori più redditizi che non necessitavano di laurea. Tra questi figurava al primo posto il controllore di traffico aereo, lavoro a cui si può accedere mediante un diploma di due anni e che è richiestissimo oltreoceano; guadagno medio: oltre 100.000,00 euro annui. Ancora, tra gli evergreen veniva citato il gestore di servizi funebri, il cui compito è assolutamente superfluo da spiegare. Guadagno medio: oltre 70.000,00 euro l’anno.
Introiti rilevanti possono derivare anche dal settore della ristorazione, all’interno del quale sono assai richiesti gli chef, ma anche i food and beverage managers: si tratta di persone richieste dalle grandi imprese di ristorazione, a cui viene affidato il compito di condurre e pianificare tutti i servizi offerti dalle strutture stesse. Lavoro ben retribuito ed esaltato da romanzi, film e serie tv è quello dell’investigatore: che sia stipendiato oppure privato, la sua attività pare essere molto remunerativa. In Italia sono molto conosciuti gli investigatori privati al soldo di coniugi o ex coniugi sulle tracce delle prove d’infedeltà del partner.

Sanità

Niente di nuovo sotto il sole. Chi lavora nel campo della medicina o, più in generale, della sanità, gode di una retribuzione privilegiata. Chiaramente, il percorso dell’aspirante medico è molto lungo, ma, una volta arrivati al traguardo, la sicurezza economica è praticamente assicurata. Non esiste, però, solo la figura del dottore specializzato. Ben retribuito è anche il lavoro dell’infermiere professionale, del fisioterapista e dell’odontoiatra, per i quali c’è comunque bisogno di un titolo; ben pagato è anche il mestiere dell’igienista dentale e dei tecnici addetti alle attrezzature mediche più complesse (come, ad esempio, la risonanza magnetica). Nelle realtà più sviluppate, importante è la figura del medical advisor, cioè del medico che coordina le diverse funzioni aziendali e gestisce gli studi clinici della sua area, occupandosi dell’area terapeutica. Infine, ben pagato è anche il lavoro del farmacista.

note

[1] Corriere.it, 30 lavori strapagati (e senza laurea) del 28.07.2016.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI