Diritto e Fisco | Articoli

Quale assicurazione viaggio scegliere

23 ottobre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 23 ottobre 2017



Le compagnie assicurative mettono a disposizione del cliente svariate polizze a tutela dei propri viaggi. Vediamo le caratteristiche principali.

L’assicurazione viaggi è una particolare polizza che copre eventuali danni e spese da affrontare qualora si verifichino degli inconvenienti (smarrimento bagagli, annullamento viaggio, infortuni, ecc.). Si pensi ai problemi che possono insorgere, ad esempio, nel caso di un viaggio in località particolarmente esotiche. L’assicurazione viaggi, quindi, serve a sollevare il cliente dal rischio di una vacanza rovinata da imprevisti; ma non solo. Approfondiamo l’argomento e vediamo quale assicurazione viaggio scegliere.

Cos’è il contratto di assicurazione

Innanzitutto, una breve premessa. Il codice civile descrive l’assicurazione come quel contratto con il quale l’assicuratore, dietro il pagamento di un premio, si obbliga a rivalere l’assicurato dal danno a lui cagionato da un sinistro, ovvero a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente alla vita umana [1]. Scopo dell’assicurazione è quello di proteggere l’assicurato dal rischio che si verifichi un evento a lui sfavorevole. Dalla nozione appena fornita si evincono due tipologie diverse di assicurazione: quella contro i danni e quella sulla vita. Con la prima, l’assicurato decide di tutelare un proprio bene giuridico (la casa, un prezioso cimelio, ma anche la propria persona: si pensi, ad esempio, ai calciatori che assicurano le proprie gambe o ai cantanti che fanno lo stesso con la propria ugola) da un evento dannoso, di modo che, se per sventura il fatto dovesse verificarsi (e quindi, la casa dovesse andare a fuoco, il cimelio danneggiarsi o essere rubato, la propria integrità essere lesa) l’assicurato potrà consolarsi con la somma di danaro che l’assicurazione dovrà versargli. Chiaramente, quella fornita è una definizione di massima, in quanto le parti possono pattuire modalità di risarcimento e forme di tutela a seconda delle proprie esigenze. Nel caso, invece, di assicurazione sulla vita, l’impresa si impegna a versare una somma o una rendita al verificarsi di uno specifico evento della vita umana. Questo evento può essere tanto la morte dell’assicurato (assicurazione per il caso di morte) tanto la sopravvivenza dello stesso oltre una certa data (assicurazione per il caso di vita o di sopravvivenza). Nel caso di assicurazione per la morte dell’assicurato, i beneficiati saranno chiaramente i superstiti indicati nella polizza assicurativa.

L’assicurazione viaggi

L’assicurazione viaggi rientra nella tipologia di assicurazione contro i danni: il suo scopo, infatti, è quello di proteggere il cliente da un evento spiacevole che, si spera, non si verifichi. I rischi contro i quali ci si assicura sono diversi e cambiano da polizza a polizza; i più comuni sono: malattia, perdita o furto di bagagli, annullamento o spostamento del volo, annullamento della prenotazione in albergo, responsabilità civile per danni causati a terzi. Oltre ai diversi rischi, le polizze in oggetto variano anche in base alle caratteristiche del viaggiatore; pertanto, avremo assicurazioni dedicate ai lavoratori, agli studenti per il periodo del corso di studi, agli sposi in viaggio di nozze, agli sportivi che intendono proteggersi dal furto o dal danneggiamento della loro attrezzatura. Il menu è ricco e varia in base alle esigenze concrete dell’assicurato. Vediamo quali sono le principali tipologie di assicurazione viaggi.

Il numero di viaggi

Innanzitutto, una prima distinzione può essere fatta tra assicurazioni che coprono un singolo viaggio e assicurazioni che, al contrario, garantiscono una copertura totale, a prescindere dal numero di partenze che il cliente decida di compiere. Inutile dire che le prime sono di gran lunga più economiche delle seconde.

L’assicurazione per gli sportivi e per i lavoratori

Molto comuni sono le polizze che coprono l’assicurato in caso di viaggi dedicati alla pratica di particolari sport: si pensi allo snowboard o allo sci sulla neve. Ugualmente diffuse sono le polizze per chi viaggia per lavoro: ritardi, danneggiamento di bagagli e piccoli furti (smartphone, tablet, ecc.) sono all’ordine del giorno.

L’assicurazione per i viaggi di studio

Non solo gli studenti, ma anche i loro genitori sono molto interessati alle assicurazioni che coprono dai rischi dei viaggi compiuti per motivi di studio. Anche in questo caso i pericoli sono numerosi, soprattutto per chi è alle prime esperienze all’estero: corse annullate; camere d’albergo differenti da quelle realmente prenotate; furti. L’assicurazione è lo strumento ideale per viaggiare un po’ più sereni.

La tutela offerta

Ogni polizza viene concordata con il cliente: pertanto, qui si potrà dire solo in linea di massima qual è il suo contenuto. Normalmente, le assicurazioni viaggi tutelano l’assicurato da furti, danneggiamenti, malattie o infortuni, corse o voli annullati o spostati, garantendo il rimborso del danno. Il “pacchetto” andrà previamente approvato. Tuttavia, quasi tutte le assicurazioni garantiscono la copertura sanitaria, in particolare se la destinazione è legata ad una meta estera. Si tratta di polizze in cui si prevedono risarcimenti per costi di cura, degenze ospedaliere e assunzioni farmacologiche.

Quale assicurazione viaggio scegliere

Ogni persona sceglierà la polizza viaggi maggiormente conforme alle proprie esigenze. Ad esempio, chi ha parte con dei bambini ancora piccoli può preferire una polizza che tuteli l’annullamento del viaggio (se i bimbi si ammalano all’improvviso prima della partenza); chi viaggia in aereo si tutelerà senz’altro dallo smarrimento o dal danneggiamento dei bagagli. Ugualmente, chi in genere parte per una sola vacanza troverà conveniente la polizza viaggio singolo. I più giovani che partono per stage e tirocinio, invece, daranno preferenza alle assicurazioni ad essi dedicate, agevolate anche dal prezzo maggiormente competitivo.

note

 [1] Art. 1882 cod. civ.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI