Il fisco prende di mira le pagine Facebook

10 Settembre 2017
Il fisco prende di mira le pagine Facebook

Le dichiarazioni e le millanterie fatte su internet possono essere considerate confessioni e fanno scattare un accertamento fiscale.

Chi ha una pagina Facebook per pubblicizzare la propria attività (professionale o commerciale), vantandosi di essere leader del mercato o di avere molta esperienza nel settore, potrebbe a sorpresa trovare, alla porta dell’ufficio, non già un cliente ma l’Agenzia delle Entrate. Questo perché il fisco ha iniziato a prendere di mira siti internet e le fanpage di Facebook. Le dichiarazioni fatte su internet dal contribuente sono infatti delle «confessioni» e consentono di avviare l’accertamento fiscale. A dirlo sono due interessantissime sentenze di questi ultimi mesi [1].

Così, l’incauto commerciante, l’organizzatore di gite o l’intrattenitore per bambini durante le feste, il piccolo bar, il dee-jay o anche lo studio professionale che millanta professionalità ed esperienza pluriennale nel settore, facendo capire al pubblico che il proprio parco clienti è ampio, non sta facendo altro che tirarsi “la zappa sui piedi”: le sue confessioni possono essere utilizzate dal fisco per inviare un accertamento e saranno difficilmente confutabili in una successiva causa. L’articolo prosegue in Chi guadagna da un sito internet che rischia col fisco?


note

[1] Ctp Trento, sent. n. 236 del 13.10.2016. Ctp Sardegna, sent. n. 101 del 31.03.2017.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Vi prego , controllate tutti i vari “info-truffatori” (ossia) infomarketer, che truffano usando l’internet marketing.

    Sono tutti che hanno a che fare con:

    -> Il Marketing
    -> La Vendita
    -> Il Network Marketing
    -> Trading Online
    -> Internet o Infomarketing

    Tutto ciò che ha a che fare con la nicchia del guadagnare (online e non). Vi posso assicurare che di gente “truffata” da questi “guru” ne conosco. Tutte le testimonianze sono FALSE (usano la famosa riprova sociale) di Cialdini per “abbassare” la diffidenza dei “clienti”.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube