Diritto e Fisco | Articoli

Conto on-line: vantaggi e svantaggi

17 Settembre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 17 Settembre 2017



Gestire il conto corrente dal proprio computer di casa ha i vantaggi della celerità e dell’economicità. Attenzione, però, alle frodi e agli hackers.

La tecnologia può essere un valido ausilio per le spese di tutti i giorni: quasi tutte le utenze domestiche, infatti, possono oggi essere pagate senza recarsi all’ufficio postale o alla banca ma collegandosi semplicemente ad internet. Tutto comodamente da casa. I vantaggi sono evidenti: non solo si risparmia tempo (evitando le lunghe code allo sportello) ma anche denaro, visto che di norma i pagamenti online non prevedono addebiti a titolo di commissione. Stesso dicasi per l’effettuazione di un bonifico. Vediamo quali sono vantaggi e svantaggi del conto on-line.

Vantaggi del conto on-line

Ai clienti degli istituti di credito è oggi consentito gestire il proprio conto corrente direttamente da casa. Il conto on-line viene definito anche home banking: con tale terminologia inglese si intende la pagina virtuale che l’istituto mette a disposizione dei propri clienti. L’home banking è oramai accessibile dai correntisti di tutti gli istituti di credito e consente di gestire le classiche operazioni bancarie (come, ad esempio, effettuare un bonifico o un pagamento F24) direttamente dal proprio computer di casa. Lo stesso dicasi per le Poste Italiane. Il vantaggio del conto virtuale non è soltanto la celerità ma anche l’economicità: le banche on-line sono molto competitive in quanto abbattono i costi di gestione (non c’è bisogno di addetti allo sportello), offrendo così gli stessi servizi del conto corrente tradizionale ad un prezzo inferiore. Ma v’è altro. Oltre ai minori costi di gestione (che a volte sono addirittura nulli), alla celerità e alla praticità, il conto on-line consente di effettuare l’operazione desiderata a qualsiasi ora, senza dover rispettare gli stretti orari di apertura dell’istituto; a ciò si aggiunge la possibilità di poter monitorare in qualsiasi momento la situazione del conto mediante l’accesso al pannello di home banking.

Gestire il conto da casa e non solo!

L’invasione dei moderni cellulari (leggi: smartphone) dotati di connessione internet consente di effettuare l’accesso ai servizi offerti dall’home banking anche attraverso il proprio dispositivo mobile. È sufficiente scaricare il programma (app) dedicato all’operazione desiderata messo a disposizione dal proprio gruppo bancario. Questa modalità ha il pregio di essere facile e intuitiva; il rovescio della medaglia sta nel fatto che essa consente di effettuare solo le operazioni più semplici, poiché le app sono di solito meno complete delle piattaforme home banking vere e proprie.

Svantaggi del conto on-line

Innanzitutto, avere un conto on-line presuppone un minimo di dimestichezza con l’utilizzo del pc e del linguaggio informatico. Ciò premesso, esiste il rovescio della medaglia rispetto ai vantaggi finora elencati. Un conto on-line rende le operazioni aggredibili dai pirati informatici (hackers): bisognerà prestare molta attenzione alle password e ai codici di accesso in generale. Ugualmente, bisognerà guardarsi bene dalle truffe informatiche (cosiddetto phishing). Un altro inconveniente può essere legato all’assenza di un riferimento fisico cui potersi rivolgere in caso di malfunzionamento del sistema o semplicemente di necessità di ricevere delucidazioni. Sarà necessario, all’occorrenza, accertarsi che il conto on-line sia stato aperto con un istituto che abbia filiali nel territorio del correntista. Se non ve ne sono, niente panico: ogni istituto di credito che opera in internet garantisce un servizio gratuito dedicato all’assistenza dei clienti.

Come aprire un conto on-line

Aprire un conto on-line è semplicissimo: è sufficiente recarsi allo sportello dell’istituto di credito presso cui si è intenzionati ad attivare il conto, oppure procedere autonomamente collegandosi direttamente al sito internet dell’istituto. In quest’ultimo caso, però, occorrerà un po’ di pazienza per la compilazione dei modelli e l’invio dei documenti richiesti (tra i quali, carta d’identità e codice fiscale).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI