HOME Articoli

Miscellanea Avvocato e cliente su WhatsApp: gli strafalcioni più divertenti

Miscellanea Pubblicato il 17 settembre 2017

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 17 settembre 2017

Conversazioni avvocato-cliente: sulla chat, le conversazioni più divertenti e imbarazzanti del lessico “avvocatese”.

Un tempo c’era lo studio legale per raggiungere l’avvocato e chiedere consigli e pareri. Oggi invece la consulenza si chiede (anzi, spesso si pretende) su WhatsApp. E magari, al posto del «grazie», c’è un’icona con il “pollice alto”. Lo smartphone consente al cliente di raggiungere il professionista in ogni ora del giorno e della notte con un’intrusione e una perseveranza che il contatto facciale non consentirebbe mai. Non c’è scampo per chi ha deciso di dedicarsi alla pausa pranzo o alla domenica di relax con la famiglia: immancabilmente arriva il messaggio che, in pochi caratteri, tenta di descrivere una situazione complessa e di ottenere un parere preciso e completo.

In tutto questo però c’è chi riesce a trovare il lato divertente. «Lo stupidario giuridico» che di solito investe avvocati, testimoni e carabinieri, non risparmia neanche i clienti, a dimostrazione di come spesso non solo la legge, ma anche l’italiano, sia una lingua insidiosa.

Se dunque la conversazione avvocati-clienti si è trasferita su WhatsApp, anche gli strafalcioni più evidenti si sono spostati sulla messaggistica da smarpthone. Abbiamo raccolto i più divertenti qui di seguito.

       

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI