Diritto e Fisco | Articoli

Passaggio proprietà moto

30 ottobre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 ottobre 2017



L’iter da seguire quando si vende o si compra una moto o uno scooter. Si risparmia al Pra o alla Motorizzazione, si spende di più in agenzia.

Chi acquista una moto nuova o usata, come per l’auto, ha bisogno di fare un passaggio di proprietà. I costi possono variare a seconda della scelta del motociclista: rivolgersi ad un’agenzia oppure fare da sé negli uffici del Pra o della Motorizzazione civile. Appare evidente che quest’ultima opzione sarà quella più economica e permetterà di risparmiare.

L’atto di vendita della moto

Primo passo indispensabile per arrivare al passaggio di proprietà della moto è quello dell’atto di vendita. Per ottenerlo, chi vende la moto deve autenticare la firma in uno di questi uffici:

  • anagrafe del Comune di residenza;
  • Pra (Pubblico registro automobilistico);
  • Motorizzazione civile;
  • Aci (Automobile club Italia);
  • agenzie pratiche auto (se si sceglie questa via per il passaggio di proprietà).

Dovrà presentare al momento dell’autentica un documento di identità in corso di validità ed il certificato di proprietà della moto.

Fatto questo, bisogna prendere in mano il certificato di proprietà. Sul retro del foglio c’è un riquadro in cui il venditore deve inserire i dati anagrafici del compratore. Quindi, davanti ad un funzionario pubblico, deve apporre sull’atto di vendita firma e data.

Per il passaggio di proprietà delle moto immatricolate per la prima volta dopo il 5 ottobre 2015, sarà necessario reperire il certificato di proprietà digitale sul sito dell’Aci al posto del vecchio atto di proprietà.

I costi

Per autenticare la firma bisogna pagare 0,52 euro di diritti di segreteria.

Sull’atto di vendita va apposta una marca da bollo da 16 euro.

Il passaggio di proprietà della moto

Fatto l’atto di vendita, il passaggio di proprietà della moto deve essere fatto entro 60 giorni negli uffici del Pra (che rappresenta l’Aci) o della Motorizzazione civile.

Bisognerà portare questi documenti:

  • l’atto di vendita;
  • il certificato di proprietà;
  • una fotocopia e l’originale della carta di circolazione;
  • una fotocopia e l’originale di un documento d’identità;
  • la richiesta di aggiornamento della carta di circolazione. Il modulo può essere richiesto al Pra o alla Motorizzazione quando si va a fare il passaggio di proprietà.

I costi

Per fare il passaggio di proprietà della moto presso gli uffici del Pra o della Motorizzazione civile, bisogna pagare:

  • 16 euro per l’aggiornamento della carta di circolazione;
  • 9 euro di diritti alla Motorizzazione;
  • 27 euro di emolumenti ACI;
  • 32 euro di imposta di bollo e trascrizione al Pra.

Totale: 84 euro. Che sommati ai 16 euro di marca da bollo per l’atto di vendita e ai 0,52 euro per i diritti di segreteria all’autentica della firma fanno 100,52 euro.

Se ci si rivolge agli uffici del Pra, bisognerà aggiungere, inoltre, il costo di due bollettini postali, mentre se ci si reca alla Motorizzazione civile, i bollettini diventeranno tre.

Il costo può aumentare di qualche centinaio di euro se si fa il passaggio di proprietà della moto tramite un’agenzia di pratiche auto oppure tramite un’agenzia o una delegazione Aci.

note

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

3 Commenti

  1. Innanzitutto i diritti per la motorizzazione sono 10.20 e non 9.00 € Poi le agenzie non guadagnano 100€ a formalità ( magari) . Le competenze dell’agenzia sono tra i 30/40€ quando va bene. Considerando la consulenza che il cliente può avere in agenzia, riferito alla lettura dei documenti alla eventuale visura per controllare se il veicolo è gravato da vincoli etc etc. Pertanto non fate passare le agenzie come demoni di cui il cittadino deve avere paura. Siamo sempre dei professionisti come voi. Grazie

    1. Sei capitato in qualche eccezione ,perche essendo operatore del settore ,ti garantisco che nella mia città , il piu’ caro prende 150€ che è pure giusto . Ribadisco che una agenzia di Pratiche Auto professionale che consiglia ,controlla i documenti e garantisce l’acquirente deve guadagnare le 30/40€. Anche se poi c’è l’eccezione e c’è da dire pure che nella nostra regione non c’è la cultura del servizio in tutti i settori.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI