News Bonus a fondo perduto Resto al Sud, 40mila euro per ogni nuova attività

News Pubblicato il 25 settembre 2017

Articolo di

> News Pubblicato il 25 settembre 2017

Incentivo sino a 40mila euro con contributo a fondo perduto e prestito a tasso zero per aprire una nuova attività nel Mezzogiorno.

Finanziamenti fino a 40mila euro con quota del 35% a fondo perduto e prestito restante a tasso zero: si tratta del nuovo incentivo Resto al Sud, previsto dal decreto Sud [1] e riservato ai giovani under 35 che intendano avviare, o abbiano già avviato, un’attività imprenditoriale nelle regioni del Mezzogiorno.

L’agevolazione dovrebbe diventare operativa a breve: si attende, a tal proposito, il decreto attuativo, che sarebbe dovuto essere stato già emanato entro il 12 settembre (cioè entro 30 giorni dal 13 agosto, data dell’entrata in vigore della legge di conversione).

Vediamo nel dettaglio come funzionerà questo nuovo bonus, chi saranno i beneficiari, quali requisiti sono richiesti e quali sono le attività agevolabili.

Chi ha diritto al bonus Resto al Sud

Possono chiedere il Bonus Resto al Sud i giovani sino ai 35 anni di età residenti (o che trasferiscano la residenza entro 60 giorni dalla domanda) nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

I richiedenti non devono risultare già beneficiari, nell’ultimo triennio, di ulteriori misure  a livello nazionale a favore dell’autoimprenditorialità.

Quali attività possono essere finanziate col bonus Resto al Sud

Con il bonus è possibile finanziare le attività esercitate sotto forma di impresa individuale o società.

Le attività finanziabili sono:

  • produzione di beni nei settori dell’artigianato e dell’industria;
  • fornitura di servizi.

Non sono finanziabili le attività libero professionali e commerciali, ad eccezione della vendita dei beni prodotti nell’attività d’impresa.

A quanto ammonta il bonus Resto al Sud

Col bonus Resto al Sud possono essere riconosciuti sino a 40mila euro per singolo richiedente.

Se l’impresa deve essere costituita in forma di società, l’importo di 40mila euro si riferisce al singolo socio e possono essere richiesti sino a 200mila euro.

Il bonus è così suddiviso:

  • 35% sotto forma di contributo a fondo perduto;
  • 65% sotto forma di prestito a tasso zero, da rimborsare in 8 anni.

Domanda bonus Resto al Sud

Le domande di finanziamento potranno essere inviate all’agenzia Invitalia una volta che sarà emanata la normativa attuativa.

note

[1] D.L. n. 91/2017.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

7 Commenti

  1. Buongiorno, bisogna correggere un dato.L’importo del finanziamento è stato alzato ad € 50.000,00 per ciascun richiedente.

  2. sperando che poi non vogliono garanzie e percentuali da avere in cassa se si parte dal presupposto che magari sono tutti disoccupati.Speriamo bene e che no
    n sia la solita propaganda

  3. A chi bisogna rivolgersi per fare domanda in merito? E’ già possibile presentare la domanda? grazie!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

Hai un dubbio giuridico, curiosità che ti piacerebbe conoscere? Chiedicelo

CERCA CODICI ANNOTATI