Diritto e Fisco | Articoli

Sono legali i vetri oscurati in auto?

26 Settembre 2017 | Autore:
Sono legali i vetri oscurati in auto?

I vetri oscurati dell’auto hanno diversi vantaggi ma sono leciti solo a determinate condizioni.

Sarà capitato anche a te di vedere circolare un’auto con i vetri oscurati. Oppure vorresti toglierti lo sfizio di avere un’auto così. Ebbene, prima di fare una scelta del genere, dovresti chiederti se la legge la consente. In pratica: sono legali i vetri oscurati in auto?

È certamente vero che la schermatura dei vetri della macchina può portare diversi vantaggi: da una maggiore tutela della privacy alla riduzione dei consumi (i vetri oscurati riducono di molto il calore proveniente dai raggi solari all’interno della vettura e dunque permettono di utilizzare al minimo l’aria condizionata in estate, con conseguente riduzione anche del consumo di carburante). Dall’aumento della sicurezza in auto (nella malaugurata ipotesi di un incidente, difficilmente i vetri schermati esplodono verso l’interno della vettura) alla tutela degli interni della macchina dai raggi del sole.

D’altro canto, l’oscuramento dei vetri non è sempre possibile sotto il profilo legale.

La questione della legittimità o meno di questa pratica è stata discussa per molto tempo, anche perché la legge italiana non si esprimeva in maniera chiara e specifica sul punto.

Ma nel corso degli anni la situazione è cambiata e ora si può dire che il nostro ordinamento non è indifferente rispetto all’ipotesi di oscurare i vetri della macchina.

In realtà la materia è regolata sia dal diritto interno e sia dal diritto comunitario.

Infatti il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha chiarito che – in applicazione del principio della libera circolazione delle merci [1] – non si può vietare di commercializzare in Italia un prodotto che ha ottenuto già l’approvazione di un altro Stato membro e che dunque può circolare liberamente all’interno del suo territorio [2].

Pertanto vanno considerate lecite le pellicole applicate sui vetri laterali posteriori e sul lunotto, a condizione che siano approvate da altri Stati comunitari o che fanno parte dello spazio economico europeo.

I requisiti di regolarità delle pellicole oscuranti sono i seguenti:

1) sulle pellicole deve essere visibile il marchio identificativo del loro costruttore

2) la pellicola deve essere omologata per il vetro sul quale viene applicata ed è necessario possedere il relativo certificato di omologazione

Quanto alla normativa comunitaria, dalle direttive in tema di vetri di sicurezza [3], specchi retrovisori [4] e capo di visibilità anteriore [5] deriva che non possono essere applicate pellicole oscuranti sul parabrezza e nemmeno sui vetri laterali anteriori – a causa della necessità di garantire al conducente una visuale di almeno 180° – mentre possono esserlo sul lunotto posteriore, sempre che vi siano specchi retrovisori esterni tanto a destra quanto a sinistra.

La violazione di queste disposizioni comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa che va da 84 euro a 335 euro [6]. Questo perché l’illegittimo utilizzo della schermatura rende il mezzo sul quale essa è stata installata difforme da quanto previsto dal regolamento del Codice della Strada.

È importante ricordare che l’utilizzo delle pellicole adesive sui vetri dell’auto non determina l’aggiornamento della carta di circolazione.


note

[1] Art. 28-30 del Trattato istitutivo della Comunità europea.

[2] Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Protocollo  n. 1680/M360 del 2002.

[3] Direttiva 92/22/CE.

[4] Direttiva 71/127/CE.

[5] Direttiva 77/649/CE.

[6] Art. 71 comma 6 del Codice della strada.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube