Diritto e Fisco | Articoli

Come entrare in polizia

29 Settembre 2017 | Autore:
Come entrare in polizia

La carriera in polizia è accessibile attraverso appositi concorsi, diversi fra loro per la qualifica professionale desiderata: come entrare in polizia?

La protezione dei cittadini e la vigilanza sul mantenimento e lsula tutela dell’ordine pubblico sono tra i compiti principali delle forze dell’ordine e dunque anche della polizia di stato, che è una delle autorità nazionali di pubblica sicurezza. Scopriamo assieme quali sono le carriere della polizia di stato e come entrare in polizia.

I concorsi in polizia, le aree e le carriere disponibili

Per accedere ad una della carriere possibili nella polizia di stato occore superare un concorso pubblico nazionale, che ha cadenza abbastanza regolare e varia a seconda della carriera che si vuole intraprendere. Esistono infatti diverse figure professionali, che a seconda della necessaria preparazione specifica comportano di conseguenza una differenziazione nelle prove di ammissione, che cambiano in relazione ai singoli bandi, potendo prevedere prove preselettive e materie apposite: il tecnico di laboratorio, chiaramente, dovrà prepararsi su discipline diverse da quelle richieste per chi si candida come psicologo e chi invece presenta la domanda per la carriera di ispettore.

L’amministrazione della polizia statale comprende tre macro aree di inserimento professionale, che permettono quindi di poter valutare con attenzione e scegliere sulla base della propria preparazione, degli studi effettuati e delle preferenze personali, quale ambito selezionare. Le tre aree sono:

  • area operativa;
  • area tecnica o prefessionale;
  • area gruppi sportivi e banda musicale della polizia di stato.

Le principali aree di accesso sono quella operativa e quella professionale; l’area gruppi sportivi comprende le fiamme oro, ovvero il gruppo sportivo della polizia di stato.

L’area operativa è quella che riguarda l’attività di polizia in senso stretto: indagini e lotta alla criminalità (semplice o organizzata), squadre mobili e contatti con la popolazione. È composta da tre differenti ruoli professionali – agenti, ispettori e commissari – ed ogni ruolo di accesso prevede il superamento dei rispettivi concorsi pubblici di ammissione, aperti a tutti coloro che possiedano i requisiti specifici, collegati di volta in volta a particolare titoli di studio previsti dai singoli bandi (per il concorso che permetta di diventare commissario, ad esempio, occorre la laurea in giurisprudenza).

Superato il concorso, è previsto un corso con differente durata a seconda del ruolo (agente, ispettore o commissario), ed è inoltre successivamente possibile continuare a specializzarsi anche durante il corso della propria carriera, attraverso apposite specializzazionei cui si può accedere attraverso corsi interni. Tra quelle previste, sarà possibile entrare a far parte ad esempio della polizia giudiziaria, o della polizia postale, o ancora scegliere percorsi maggiormente tecnici (si pensi all’elicotterista del reparto volo).

L’area tecnica o professionale comprende numerosi ambiti, con una suddivisione fra i ruoli di operatore, vice revisore, vice perito, direttore tecnico e medici della polizia. Quest’area è in effetti, come dice il nome stesso, il settore un po’ più specialistico, in quanto a seconda della professione che si andrà a svolgere sono naturalmente richieste competenze specifiche per quel particolare ambito: per accedervi, dunque, è possibile sostenere il concorso per professioni settoriali, non soltanto come quella di medico e di infermiere, ma anche per ingegneri, fisici, psicologi o tecnici informatici e personale tecnico.


note

Autore immagine: Pixabay.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube