HOME Articoli

Lo sai che? Copiare e riportare la fonte è legale?

Lo sai che? Pubblicato il 1 ottobre 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 1 ottobre 2017

Riportare l’autore di un testo copiato e incollato e magari il link non è sufficiente per rispettare l’altrui diritto d’autore.

Ci scrivono diversi lettori che, dopo aver letto Copiare una pagina web: conseguenze, si chiedono se il “copyright” viene rispettato nel momento in cui, chi copia un testo o una pagina web altrui, cita la fonte, indica quindi l’autore del testo e, nel caso di una pagina web, il link dal quale questo è stato tratto.

In verità, se esiste il “diritto di citazione”, non esiste quello alla “copiatura”. In parole povere significa che non vi sono rischi nel riportare una o più frasi espresse da un’altra persona, anche se già pubblicate, a condizione che le parole siano messe «tra virgolette» e che si indichi il nome e l’autore. Questa facoltà, però, non può estendersi all’intero testo, né a una parte rilevante dello stesso. La legge però non indica percentuali entro le quali è possibile copiare riportando la fonte: se così fosse, la conseguenza sarebbe paradossale: tanto più lunga è l’opera dell’autore, tanto più esteso sarebbe il testo da poter copiare; con la conseguenza, ad esempio, che sarebbe lecito ripubblicare qualche volume di un’enciclopedia costituita da numerosi tomi.

Vediamo cosa stabilisce la normativa. La legge sul diritto d’autore dedica un apposito articolo alle citazioni e ai riassunti [1]. Ecco il testo:

1- Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l’utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali.

1-bis. È consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro. Con decreto del Ministro per i Beni e le Attività culturali, sentiti il Ministro della Pubblica Istruzione e il Ministro dell’Università e della Ricerca, previo parere delle Commissioni parlamentari competenti, sono definiti i limiti all’uso didattico o scientifico di cui al presente comma.

2- Nelle antologie ad uso scolastico la riproduzione non può superare la misura determinata dal regolamento, il quale fissa la modalità per la determinazione dell’equo compenso.

3- Il riassunto, la citazione o la riproduzione debbono essere sempre accompagnati dalla menzione del titolo dell’opera, dei nomi dell’autore, dell’editore e, se si tratti di traduzione, del traduttore, qualora tali indicazioni figurino sull’opera riprodotta.

Come evidente, la norma si guarda bene dal riconoscere un vero e proprio diritto di citazione incondizionato, anche se il testo riporta il nome dell’autore. La citazione non deve mai essere fine a sé stessa, ossia rivolta a copiare anche solo se per condividere il pensiero dell’autore. La finalità deve essere sempre rivolta alla critica o alla discussione, allo sviluppo del pensiero dell’autore e sempre a condizione che, in tal modo, non si faccia concorrenza all’autore (cosa che avverrebbe, ad esempio, se si riportassero le parti salienti di un libro in una pagina web, anche solo per commentarle, così privando l’autore del guadagno che potrebbe ottenere se i lettori non conoscessero tale testo).

Nei limiti, quindi, dell’uso predetto, la citazione e la riproduzione di una minima parte dell’opera altrui (una o più frasi, ad esempio, intervallate tra loro da un commento) è legittima a condizione che sia indicato:

  • il titolo dell’opera;
  • il nome dell’autore;
  • il nome dell’eventuale editore se si tratta di un libro o il nome del sito se si tratta di un’altra pagina web;
  • se si tratta di traduzione, il nome del traduttore;

Se però tali indicazioni non sono indicate sull’opera copiata, non c’è alcun obbligo di riportarle, fermo restando comunque il divieto di copiatura.

note

[1] Art. 70 legge diritto d’autore.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI