Diritto e Fisco | Articoli

Finanza: come entrare

1 ottobre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 1 ottobre 2017



Entrare nel corpo della guardia di finanza è possibile attraverso concorso pubblico, differenziato a seconda del ruolo: vediamo come fare.

Entrare a far parte dei corpi di polizia e di pubblica sicurezza è una grande opportunità lavorativa, che ogni anno vede migliaia di giovani mettersi alla prova per superare i concorsi pubblici ed entrare a far parte della polizia (link), dei carabinieri e della guardia di finanza. Per affrontare questa prova con la giusta preparazione e le informazioni necessarie, approfondiamo il ruolo di questo corpo delle forze di polizia e scopriamo come entrare a far parte della guardia di finanza.

Guardia di finanza: il corpo e le funzioni

La guardia di finanza è uno dei quattro corpi delle forze di polizia dello stato italiano, ad ordinamento militare: dipende direttamente dal ministero dell’economia e delle finanze ed è parte integrante delle forze armate italiane.

Oltre al ruolo principale di polizia tributaria, e quindi economico finanziaria, il personale del corpo della guardia di finanza agisce anche quale polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza, nonché quale polizia militare. Il suo compito principale rimane la lotta attiva all’evasione fiscale ed al riciclaggio di denaro, il contrasto alla commissione dei reati economico-finanziari contro la pubblica amministrazione, nonché la repressione del contrabbando ed il mantenimento dell’ordine pubblico.

Guardia di finanza: come entrare e requisiti

Per entrare a far parte della guardia di finanza, corpo conosciuto anche con il nome di fiamme gialle, a prescindere dal ruolo per il quale si intenda presentare domanda di ammissione bisogna superare un concorso pubblico, che viene pubblicato periodicamente sulla gazzetta ufficiale della repubblica italiana – IV serie speciale.

Possono partecipare tutti i cittadini italiani, in possesso del godimento dei diritti civili e politici, e che non siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione. Le carriere di accesso sono tre – finanzieri, ispettori ed ufficiali – ed i bandi (requisiti inclusi, come vedremo) sono differenti a seconda di quale delle tre categorie interessi il candidato. Le candidature ai bandi di concorso, che prevedono anche modalità specifiche di accertamento dell’idoneità fisica, si possono presentare esclusivamente online sul sito internet della guardia di finanza, seguendo le apposite istruzioni del sistema informatico automatizzato.

Ogni carriera ha requisiti diversi e particolari di accesso all’accademia – che è l’istituto di formazione del corpo – presso la quale si svolge il corso di preparazione alla professione per la quale si è stati ritenuti idonei. I requisiti sono i seguenti, diversificati per carriera:

  • ruolo da ufficiale: età dai 17 ai 22 anni (in relazione alla data indicata nel singolo bando di concorso) e possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado. I requisiti valgono sia per il ruolo di ufficiale di terra che per quello di ufficiale aeronavale;
  • ruolo di allievo finanziere: forse la figura comunemente più conosciuta, è richiesta un’età compresa fra i 18 ed i 26 anni, ed in questo caso è sufficiente quale titolo di studio il diploma di istruzione secondaria di primo grado;
  • ruolo di allievo ispettore: come per il ruolo di allievo finanziere i bandi prevedono un’età non inferiore a 18 anni e non superiore a 26 anni, però con il possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
  • ruolo da ufficiale tecnico / logistico / amministrativo: per questa tipologia professionale non bisogna superare i 32 anni, mentre i titoli di studio variano a seconda della disciplina specialistica per la quale si intende concorrere (laurea, laurea specialistica, laurea magistrale e titolo equipollenti per legge).

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. La Guardia di Finanza dipende dal Ministro dell’Economia e non dal Ministero. Attualmente ha un ordinamento di tipo militare ma in passato era un Corpo di Polizia Doganale senza stellette, quindi non militare. Anche la Polizia di Stato e quella Penitenziaria sono Corpi ad ordinamento civile. Corpi di Polizia ad ordinamento militare non sono quattro ma solo due: Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI