Business | Articoli

Spese funebri: c’è tempo fino al 28 febbraio

21 Febbraio 2017
Spese funebri: c’è tempo fino al 28 febbraio

C’è tempo fino al 28 febbraio per comunicare all’Agenzia delle entrate le spese funebri sostenute nel 2016.

I contribuenti che nel 2016 abbiano patito un lutto, sostenendo le relative spese funebri, hanno tempo fino al 28 febbraio 20127 per comunicare gli importi all’Agenzia delle Entrate al fine della dichiarazione dei redditi. Ecco i dettagli.

Chi è obbligato a questo adempimento?

Sono obbligati a tale dichiarazioni tutti i soggetti che nell’anno precedente hanno emesso fatture relativamente a spese funebri. L’obbligo riguarda solo i dati delle fatture emesse dai soggetti esercenti attività di pompe funebri o connesse.

Le spese funebri sono detraibili? Anche se non sono parente?

Secondo quanto previsto dalla legge [1], le spese funebri sono detraibili a prescindere dall’esser o meno parente del defunto.

Entro quali limiti posso detrarre le spese funebri?

L’importo detraibile per ciascun decesso non può superare i 1.550euro. Anche nel caso in cui siano più persone a sostenere la spesa tale limite resta fermo, dovendosi intendere non per singolo contribuente ma sulla singola spesa.

Come posso richiedere la detrazione per spese funebri?

Entro il 28 febbraio i contribuenti che hanno emesso le fatture relative alle spese funebri devono trasmettere all’Agenzia delle entrate: i dati del soggetto deceduto, i dati dei soggetti intestatari del documento fiscale, l’ammontare delle spese funebri sostenute nell’anno precedente.


note

[1] Art. 15, comma 1, lettera d) TUIR – Testo unico sulle imposte e redditi


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube