| Editoriale

Consorzio: che succede se smetto di pagare la mia quota?

21 ottobre 2017


Consorzio: che succede se smetto di pagare la mia quota?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 21 ottobre 2017



Faccio parte di un consorzio i cui consorziati non si riuniscono più e non pagano più le quote. Così ho smesso anche io di pagare rispondendo alla lettera di messa in mora del presidente con raccomandata. A che cosa vado incontro?

Con il contratto di consorzio più imprenditori istituiscono una organizzazione comune per la disciplina o lo svolgimento di determinate fasi delle rispettive imprese [1]. L’atto costitutivo può stabilire l’obbligo dei soci di versare contributi in denaro. Dunque, il versamento delle quote costituisce un obbligo posto in capo ai consorziati. Come confermato dalla giurisprudenza di merito, nelle società consortili, anche se costituite sotto forma di società di capitali, è valida la clausola statutaria che obbliga i soci ad effettuare versamenti annuali a ripianamento delle perdite di gestione, in proporzione alla quota di partecipazione [2]. Quanto detto viene confermato anche dalla Corte di Cassazione [3] che sottolinea che nelle società consortili, pur quando si tratti di società a responsabilità limitata, è sempre consentito, in ragione della causa mutualistica, prevedere statutariamente l’obbligo dei soci di versare contributi in denaro, ulteriori rispetto ai conferimenti di capitale già gravanti su ciascuno di essi. In particolare, l’atto costitutivo (o lo statuto che lo integra) può istituire in capo ai soci obblighi di contribuzione commisurati alle perdite di gestione di volta in volta registrate in bilancio regolarmente approvato (non implicando ciò alcuna assunzione di responsabilità illimitata dei soci nei confronti dei creditori sociali), come pure può rimettere agli amministratori o all’assemblea la facoltà di porre a carico dei consorziati obblighi di ripianamento totale o parziale dei costi di gestione dell’impresa consortile, purchè si tratti di perdite o di costi imputabili al bilancio della società e a condizione che siffatta previsione figuri espressamente nel contratto sociale, di modo che l’obbligo del socio possa trovare nelle risultanze di quel bilancio (con i relativi strumenti di controllo) la sua concreta determinazione. Dunque, ai fini della verifica di quanto specificato dal lettore, si ritiene che la circostanza legata al mancato pagamento di quote di altre imprese aderenti al consorzio non possa giustificare il suo mancato pagamento delle stesse nonostante, in maniera evidente, il consorzio abbia un’attività inesistente, non controllata dal collegio dei revisori nominato, si suppone, in sede di costituzione. Si suggerisce, quindi, di pagare le quote di spettanza, anche per evitare atto di estromissione successivo alla messa in mora nonché per evitare la già evidenziata azione di rivalsa nei confronti delle consorziate morose da parte del Comune che intende accollarsi le garanzie prestate di natura fideiussoria. Pertanto, alla luce di quanto sopra specificato, l’esecuzione dell’obbligo sociale, ovvero il versamento delle quote consortili, porrebbe il lettore nelle condizioni di evitare la palesata azione di rivalsa da parte del Comune, di cui sopra, nonché di far valere tutte le sue ragioni nelle opportune sedi, al fine di stabilire eventuali responsabilità civili, di natura risarcitoria del danno latente, oltre che di natura penale, da parte dei soggetti coinvolti nell’amministrazione del consorzio o deputati al controllo, anche contabili.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Rossella Blaiotta

note

[1] Art. 2602 cod. civ.

[2] Trib. Roma sent. n. 13198 del 20.06.2011.

[3] Cass. sent. n. 122 dello 04.01.2005.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI