HOME Articoli

Lo sai che? Assicurazioni, cambia la prescrizione: più tempo per chiedere il risarcimento danni

Lo sai che? Pubblicato il 9 novembre 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 9 novembre 2012

Il termine di prescrizione per citare in causa un’assicurazione e chiedere il risarcimento danni è passato da due a dieci anni.

Si tratta di una novità, quella inserita nel Decreto Crescita [1] che potrebbe far lievitare i premi delle assicurazioni: dal 20 ottobre scorso infatti il termine di prescrizione per citare in causa un’assicurazione e chiedere il risarcimento danni è passato da due a dieci anni. Questa regola vale per tutti i tipi di polizze sulla vita, e quindi sono esclusi i risarcimenti per le RC auto, per i quali continua a valere il precedente termine di prescrizione di due anni.

Pertanto, da oggi, chiunque voglia adire il giudice per far valere un proprio diritto leso dalla Compagnia assicuratrice avrà un tempo cinque volte più lungo rispetto a quello che aveva in precedenza. Nel caso invece in cui si tratti di un danno derivante dalla circolazione stradale, la causa rimane sempre esercitabile entro un biennio.

Le conseguenze potrebbero essere nefaste per i consumatori. L’aver aumentato il termine di prescrizione delle azioni, potrebbe comportare:

1) un aumento delle truffe a carico delle Compagnie: infatti, chi volesse truffare la propria assicurazione troverebbe meno difficoltà rispetto al passato. Dopo tanto tempo, di certo, è meno agevole effettuare accertamenti per verificare come si sono svolti i fatti che hanno dato origine alla richiesta di indennizzo (per es. il caso di un furto all’interno di un negozio, se vero o simulato) e quali sono stati i danni effettivi;

2) un aumento del numero di richieste di risarcimento derivanti da coloro che, per causa di ritardi vari, non facevano in tempo, col vecchio regime, a chiedere gli indennizzi nei due anni.

Questa maggiore esposizione delle Assicurazioni al rischio “cause” porterà le Compagnie a dover stanziare, nei propri bilanci, somme più ingenti per far fronte alla mole di nuove richieste di indennizzi o solo poter difendersi nelle cause. Ed è assolutamente prevedibile che i maggiori costi verranno spalmati sulle polizze: ai danni dei soliti, poveri, clienti.

Il termine per la prescrizione dei diritti derivanti dai contratti di assicurazione, e perciò anche delle polizze vita, passa da 2 a 10 anni.
Il provvedimento è entrato in vigore il 20/10/2012 e dunque:
– tutto ciò che si è prescritto entro il 19/10/2012 rimane prescritto nel termine di 2 anni;
– mentre tutto ciò che si sarebbe dovuto prescrivere dal 20/10/2012 si prescrive in 10 anni.
Pertanto le polizze per le quali i diritti maturati (data scadenza, data sinistro)  o l’ultima richiesta di liquidazione giunta alla compagnia assicurativa sono datati:
– fino al 19/10/2010 si prescrivono in 2 anni
– a partire dal 20/10/2010 si prescrivono in 10 anni

note

[1] D.L. 179/12.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

10 Commenti

  1. scusi, volevo chiedere un incidente che e succeso nel 1992. io ero in bici e una macchina mi ha presso sotto. che e passato 21 anni. e ora posso ancora chiedere il danno all assicurazione. grazie 03/02/2013

    1. La prescrizione si è ampiamente compiuta, caro Zhong. La prescrizione per i danni da circolazione di veicoli di ogni specie è di due anni. Quindi il tuo diritto si è prescritto nel 1994.

  2. La Corte di Cassazione a Sezioni Unite, ha allungato di molto i tempi per chiedere il risarcimento dei danni derivanti dalle lesioni subite negli incidenti stradali. Le vittime di’ incidenti stradali potranno ora agire in giudizio per ottenere il risarcimento del danno fino a cinque anni dopo il sinistro, anche se nei confronti del responsabile non è stato awiato alcun procedimento penate e non è stàta presentata querela di pafte.
    Per cui Zhong hai purtroppo atteso troppo tempo; ma possono chiedere il risarcimento i lesionai non nel termine di 2 anni ma di 5
    avv.to Michele Mensi

  3. Gradirei avere maggiori riferimenti sul DL indicato in quanto non ho trovato nessuna informazione ufficiale. Grazie

  4. salve il mio ragazzo il 30/6/2010 ha subito un infortunio sul lavoro con rottura del menisco, operato, riabilitazione, ha ripreso l’attività lavorativa a dicembre. ho mandato la richiesta per denunciare l’infortunio all’assicurazione a luglio 2013, loro m dicono che dovevo mandare il tutto entro 2 anni, io gli faccio presente che i tempi di prescrizione da 2 sono passati a 10anni e loro mi rispondono che tutto quello che rimane prescritto fino al 20/ottobre 2012 vale due anni, dal 20 ottobre ad oggi vale 10 anni………secondo voi è vero tutto ciò che nn posso avere diritto al risarcimento?

    1. Questa è una risposta automatica.
      La ringraziamo per la Sua mail.

      L’enorme numero di consulenze che riceviamo ogni giorno ci ha obbligato ad attivare uno speciale servizio di richiesta, tramite “ticket”, onde poter dare un riscontro a tutti, professionale ed in tempi certi.

      Per acquistare il “ticket” online è necessario collegarsi a un pagina qualsiasi del nostro portale https://www.laleggepertutti.it. In calce ad ogni articolo ivi pubblicato troverà un banner con scritto: “Richiedi una consulenza su questo argomento”. Quindi dovrà effettuare il pagamento attraverso carta di credito.

      Si tratta di un’operazione molto semplice (euro 28.00 iva compresa o, per le consulenze telefoniche, 50 euro iva compresa) che ci consente così di rispondere alle svariate domande che ci arrivano da tutta Italia.

  5. Ho subito il furto dell’auto il 6 settembre 2012. La Compagnia assicurativa, dopo diversi mesi mi ha liquidato l’indennizzo. Ritenendo lo stesso nettamente inferiore al dovuto vorrei agire per ottenere quanto spettante secondo i termini della polizza.
    Mi chiedo, si applica il termine prescrizionale di due anni o quello genericamente previsto in materia di assicurazione di un anno?

  6. il diritto dell’assicurato di ottenere l’indenizzo del danno subito in occasione di un furto si prescrive in un anno o in due?

  7. salve, ho avuto un furto di un autovettura nel 2008 per motivi di accertamenti delle autorità solo la settimana scorsa è avvenuto il dissequestro della mia auto, ma l’assicurazione mi ha detto che non mi paga perchè il sinistro è andato in prescrizione.
    posso fare qualcosa???

  8. Salve,avrei bisogno di un’informazione,
    nel 1981 ho avuto un’incidente,con ricovero ed una lunga degenza a causa di un’operazione al malleolo tibiale.
    All’epoca io avevo 19 anni,i miei genitori si rivolsero ad un Legale,poi per varie vicissitudini questa pratica non fu’ piu’ seguita dai miei ed il Legale non si fece piu’sentire pur avendo ricevuto un congruo acconto.Oggi sarei nelle condizioni di sapere se la Compagnia ha pagato,mi tengo questo dubbio da anni.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI