Legge 104 part time, novità sui permessi

5 ottobre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 5 ottobre 2017



Il lavoratore part time ha diritto ai permessi retribuiti Legge 104 per intero?

I permessi retribuiti riconosciuti ai lavoratori dalla Legge 104 spettano per intero anche ai lavoratori in part time verticale, cioè che lavorano solo alcuni giorni della settimana, purché le giornate settimanali lavorate siano più della metà delle giornate lavorative della settimana (ad esempio 4 su 6). Lo ha chiarito la Corte di Cassazione, con una nuova sentenza [1], che fa il punto completo della situazione sulla fruizione dei permessi retribuiti Legge 104 per chi non lavora a tempo pieno.

In particolare, la Cassazione distingue tra chi ha un contratto di part time orizzontale (cioè chi lavora tutti i giorni, ma per meno ore rispetto all’orario giornaliero ordinario) e chi invece ha un contratto part time verticale (cioè lavora per un numero di giornate minori rispetto alle giornate lavorative, o solo in alcuni periodi dell’anno).

Ma procediamo per ordine e vediamo in che misura spettano i permessi Legge 104 per i lavoratori part time, caso per caso.

Quanti giorni di permessi Legge 104 spettano

Nella generalità dei casi, ai lavoratori a tempo pieno spettano 3 giorni al mese di permessi retribuiti Legge 104: questi permessi sono finalizzati all’assistenza di un familiare con handicap riconosciuto in situazione di gravità.

I permessi possono essere frazionati anche a ore.

Permessi Legge 104 part time orizzontale

Chi ha un contratto part time orizzontale, cioè chi lavora tutti i giorni, ma per un numero di ore inferiori all’orario giornaliero ordinario, ha ugualmente diritto a 3 giorni di permesso al mese.

In relazione a ogni giornata, ovviamente, le ore di permesso spettante sono di meno, così come sono di meno le ore lavorate: questa non è una discriminazione, considerando che il diritto non viene tolto, ma viene riproporzionato in base alla quantità del lavoro prestato.

Permessi Legge 104 part time verticale

Per quanto riguarda i lavoratori con part time verticale, cioè che prestano la propria attività soltanto per alcune giornate la settimana, o per alcuni periodi dell’anno, il calcolo dei permessi Legge 104 spettanti è differente.

Nella generalità dei casi, il numero dei giorni di permesso retribuito va ridimensionato in proporzione alle giornate di lavoro prestate, arrotondando.

Se, però, il dipendente presta servizio per oltre la metà delle giornate lavorative settimanali, ad esempio se lavora almeno 4 giorni su 6, i 3 giorni di permesso Legge 104 spettano per intero e non devono essere riproporzionati.

Questo per riconoscere, come chiarito dalla Cassazione, l’importanza degli interessi coinvolti e l’esigenza di effettività di tutela del disabile.

note

[1] Cass. sent. n. 22925/2017.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI