Business | Articoli

Truffe telefoniche: ti svuotano il conto corrente

23 Febbraio 2017
Truffe telefoniche: ti svuotano il conto corrente

Allarme truffa telefonica: in caso di risposta si riesce ad accedere ai dati personali, incluso i dati bancari.

Aumentano i casi di truffe telefoniche che, tramite gli smartphone, accedono alle informazioni dei nostri conti correnti. Vediamo quali sono i nuovi numeri pericolosi, premettendo che la verifica di questo genere di notizie può venire solo dall’esperienza, di conseguenza si tratta di informazioni da prendere « con le pinze ».

Ecco i numeri a cui non rispondere

Potreste ricevere una chiamata o un sms da questi numeri:

  • +375602605281
  • +37127913091
  • +37178565072
  • +56322553736
  • +37052529259
  • +255901130460

o qualsiasi numero che inizi con il prefisso:

  • +375,
  • +371,
  • +381,
  • +255

Che succede se rispondo?

Per prima cosa, in caso di risposta, si suggerisce di riagganciare il prima possibile e soprattutto di non richiamare. La chiamata, a quanto pare, permetterebbe ad un software di copiare i vostri contatti.

Pericoli per i dati bancari

Chi è solito effettuare operazioni di conto corrente o verificare tramite app o web da smartphone la propria situazione bancaria corre i maggiori rischi.

Sembrerebbe infatti che tale strumento di truffa permetterebbe di clonare i dati sensibili, inclusi i dati di accesso alle pagine della banca.

Occhio anche agli  # 90 o # 09

Altra operazione da evitare è il premere le sequenze numeriche ” # 90 o # 09″ sul cellulare laddove richiesto da un chiamante. Sembrerebbe si tratti infatti di un nuovo trucco per accedere alla scheda SIM.

Truffe telefoniche: perchè usiamo il condizionale? 

Il tema delle truffe telefoniche è particolarmente «spinoso».

Nelle nostre pagine durante gli scorsi mesi vi abbiamo fornito con grande anticipo alcuni dei numeri truffa più pericolosi rispondendo ai quali si perdeva tutto il credito telefonico, si legga anche Numeri truffa: quali sono, cosa fare, modulo segnalazione AGCOM.

Pochi giorni dopo che abbiamo dato la notizia, questa è stata lanciata anche dalla pagina social della Polizia postale.

Oggi vi diamo in anteprima questo alert: i numeri che abbiamo segnalato potrebbero essere pericolosi. Vi invitiamo dunque a commentare questo articolo e a dirci se si tratti di un allarme reale o di una bufala. La nostra forza, come sempre, sono i lettori.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube