HOME Articoli

Lo sai che? Obbligo dell’assegno verso il figlio: non è reato l’inadempimento sporadico

Lo sai che? Pubblicato il 12 novembre 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 12 novembre 2012

Non è responsabile penalmente il padre che non versa occasionalmente l’assegno di mantenimento al figlio.

Affinché si possa punire la violazione degli obblighi economici connessi alla separazione – e quindi la mancata corresponsione dell’assegno di mantenimento – non rilevano singoli inadempimenti o, addirittura, il semplice ritardo nel versamento delle somme: è invece necessaria una condotta di volontaria inottemperanza, con la quale l’obbligato intenda specificatamente sottrarsi all’assolvimento degli obblighi imposti con la separazione.

Al contrario, il singolo inadempimento (per es.: se un mese il genitore dimentica di versare l’assegno) può essere considerato solo un illecito civile e non penale e, a tutto voler concedere, consente l’emissione di una ingiunzione di pagamento.

A tanto è arrivata la Cassazione che, in una recente sentenza [1], ha assolto un papà per non aver versato gli assegni di mantenimento al figlio durante il periodo di vacanze in cui i due avevano vissuto insieme.

 

 

note

[1] Cass. sent. n. 43527 del 9.11.2012.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI