Diritto e Fisco | Articoli

Gettare mozziconi sigarette per terra: cosa rischio

8 Ottobre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 8 Ottobre 2017



Abbandonare e gettare via i mozziconi delle sigarette per terra comporta una multa e può avere anche conseguenze in campo penale: vediamo cosa si rischia.

La tutela della salute e dell’ambiente è una finalità di grande rilievo per le legislazioni contemporanee, nazionali e sovranazionali, e la salvaguardia contro i danni da fumo – causati sia alle persone che all’ambiente ed al territorio – ha un rilievo sempre maggiore. I divieti di fumo sono stati sempre più incentivati col passare del tempo, e dall’anno scorso è in vigore una legge che regolamenta anche il lancio dei mozziconi dei residui di fumo per terra, prevedendo apposite sanzioni: scopriamo cosa si rischia a gettare mozziconi di sigarette per terra.

Gettare mozziconi di sigaretta: le definizioni di legge

È del 2015, ed è entrata in vigore nel 2016, la normativa di legge secondo la quale è vietato gettare mozziconi per terra [1].

In realtà, tuttavia, la legge prevede definizioni più ampie, che non fanno riferimento soltanto alle sigarette e, a voler essere precisi, non si riferiscono in senso proprio al gettito di mozziconi per terra. Per comprendere con precisione la disciplina prevista, occorre quindi specificare alcuni punti, che possono elencarsi come segue:

  • non possono gettarsi via i mozziconi non soltanto delle sigarette, ma di tutti quelli che la legge chiama mozziconi dei prodotti da fumo: all’interno della categoria, pertanto, rientrano anche, ad esempio, i mozziconi dei sigari;

  • la legge fa riferimento al suolo in generale, stabilendo il divieto dell’abbandono dei mozziconi sul suolo, nelle acque e negli scarichi. Di conseguenza, il divieto vale non soltanto per le strade delle città, ma comprende le campagne, le montagne ed il territorio in generale, comprese le spiagge ed i litorali.

Gettare mozziconi di prodotti da fumo: sanzioni e conseguenze

La legge entrata nel vigore nel 2016, con fine di sensibilizzare la collettività, ha previsto che chiunque abbandoni sul suolo i mozziconi dei prodotti da fumo va incontro ad una sanzione amministrativa pecuniaria, il cui importo può andare da 60 euro ad un massimo di 300 euro.

Una considerazione importante sul gesto di gettare i mozziconi deve essere fatta anche in relazione alla giurisprudenza penale, che si è interessata della questione in più di un’occasione. Non bisogna infatti pensare che disfarsi dei mozziconi sia un’azione che può portare soltanto ad essere multati, in quanto va considerato che il lancio di sigarette finite, o quasi finite, può essere anche molto pericoloso. Sarà sicuramente capitato a molti di trovare, camminando per strada, sigarette per terra ancora accese e non spente correttamente, la cui pericolosità quindi si aggiunge alla illiceità di disfarsi così dei mozziconi.

Il rischio concreto è quello di causare danni a cose o persone, e nei casi più gravi di zone poco abitate o, come accade ogni estate, di zone boschive, causare incendi. La corte di cassazione, peraltro, ha avuto modo di chiarire come il lancio di mozziconi di sigaretta può integrare anche il reato di getto pericoloso di cose, previsto dal nostro codice penale [2]. Nel caso in questione, il lancio era stato effettuato – in più di un’occasione peraltro – da un condòmino sul balcone di un’altra abitazione del suo palazzo, con evidenti intenzioni illecite. Secondo i giudici di legittimità [3], il getto di mozziconi – che d’altronde avrebbero potuto benissimo, anche in questo caso, finire sul marciapiede o nella strada sottostante il condominio – può farsi rientrare nei casi di getto pericoloso di cose, punibile con l’arresto fino ad un mese o con l’ammenda fino a 206 euro.

note

[1] Art. 40 della legge n. 221/2015 del 28 dicembre 2015.

[2] Art. 674 del codice penale, che prevede il reato di «getto pericoloso di cose».

[3] Cass. sezione penale, sentenza n. 16459 del 2013.

Autore immagine: Pixabay.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

17 Commenti

  1. Va Bene. Però vogliamo creare le strutture? Dove sono i contenitori per mozziconi di sigaretta,bisogna mettersele in tasca? E’ facile multare anzi fa comodo per le casse comunali.-

    1. il problema non deve risolvertelo sempre l’istituzione pubblica. Fumi??’ Ti poni anche il problema di dove gettare via il residuo!!! E’ come pretendere dei water per strada per i cani altrimenti la si lascia in giro!!!!!

    2. Se stai in macchina, hai il portacenere. Il 100%100 degli automobilisti la sigaretta la butta per terra. Segno di incivilta’.

  2. Sotto la mia abitazione c’è una fermata di autobus.
    Venite a vedere cosa c’è per terra ( fossero solo mozziconi )
    In Italia ci sono tante leggi che poi nessuno le applica.

  3. Si hanno ragione sono fumatrice d sigarette ma c’è un piccolo problema. Per quanto riguarda la città in cui vivo Firenze solo zona centro c’è qualche contenitore ma non nelle periferie. Ora non so se nel resto dell’Italia ci siano ma credo proprio di no. Allora se vogliono che tutti i fumatori non gettino mozziconi a terra che mettino per ogni via di ogni città d’Italia appositi contenitori. Le leggi nostre sono assurde siamo in Italia tra un pò ci tasseranno l’aria che respiriamo perchè fanno comodo sia ai comuni che allo stato . Non sanno più dove attaccarsi per prenderci denaro e ingiustamente se vedete bene.

    1. I cestini pubblici sono dotati di smorza sigarette e se mancano, perché vetusti, si spegne la sigaretta schiacciandola per terra o in altro modo e la si getta nel cestino spenta.
      Comunque nelle tabaccherie vendono anche le bustine e scatoline raccogli mozziconi ignifughi per spegnerli, da svuotarli poi in un cestino.
      Basta solo un po di buon senso civico.

  4. legge piu’ che giusta ,come in giappone, se ad ogni angolo di strada ci fossero posacenere e contenitori per rifiuti…ovviamente, tra lo scegliere se fare una legge per i 20 milioni di disoccupati,esodati dalla fornero,e pensionati sotto la soglia di poverta’,e punire 30 milioni che ha dipendenza da fumo,è scontato che si scelga la seconda opzione,tutto fa cassa….quando il governo annuncia taglio di tasse per tutti,e i comuni,le provincie e le regioni se ne inventano altre con gli interessi diventerei altro che fascista contro chi legifera certe cose….si vuol fare qualcosa per l’ambiente?chiediamo agli esperti se la causa dei mali del mondo è il fumo delle sigarette…

  5. Solita fuffa! Quanto ha tirato su lo stato con le multe? Se mettiamo le Forze dell’Ordine a multare, chi si occupa di sicurezza e di cose più serie? Io con i miei cani mi porto appresso acqua, detersivo e carta per pulire, sacchetti per raccogliere, museruole, documenti sanitari, ecc. e trovo ancora chi si schifa se la fanno per strada. ‘Sti “tabagisti”, invece, vogliono un posacenere che li segua ovunque, sennò gettano le cicche per terra o nei tombini (e poi si lagnano se il mare è sporco), per non parlare dei pacchetti vuoti e relativi “nylon” che li avvolgono. Nei locali pubblici, d’estate, ti fumano a tavola con la scusa che siamo all’aperto e non vige (in Italia) ancora il divieto. Perciò ho deciso di portarmi al seguito un po’ di “prodotto” dei miei cani, da effondere qualora necessario (sicuramente nuoce meno dell’olezzo delle sigarette). Vediamo se ‘sti “tossici” la capiscono!

    1. ha perfettamente ragione. bottiglie di plastica, cartaccia, lungo la strada che percorro in macchina ci sono campi dove spunta il grano e si vede porcheria di ogni genere buttata da gentaglia. si lamentano che mancano contenitori per le cicche: ci sono automobilisti che fermi al semaforo svuotano il portacicche !! e siamo nel 2018, ma l’inciviltà continua

  6. In questo paese anche se mettono i portaceneri per strada la gente essendo incivile, prima se li porta a casa e poi la cicca la butta a terra, educazione zero.

  7. ha ha ha “cosa rischi”? Un cavolo. Se sei a Roma almeno ridotta sd un letamaio tra barboni e zingari che rovistano nell’immondizia spargendola ovunque e cacche di cani dappertutto…ah già devo aggiungere “la colpa è dei padroni” sennó i nazianimalisti si offendono.
    Quindi non rischiate un keiser cari zozzoni che gettate pure cicche, tranquilli…siete in Italia.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI