Diritto e Fisco | Articoli

Liti con i vicini: è possibile chiedere i danni da stress?

2 Novembre 2017
Liti con i vicini: è possibile chiedere i danni da stress?

Per i rapporti tesi con i vicini, proprietari dell’appartamento al piano superiore, ho avuto un infarto e mia moglie soffre di insonnia. Possiamo chiedere un risarcimento per danni fisici e morali?

È certamente possibile richiedere in giudizio la corresponsione di un risarcimento per i danni subiti da un’illecita condotta altrui. Nel caso di specie, le immissioni di rumore (come anche quelle di vibrazioni, polvere, ecc.) provocano un danno risarcibile qualora siano intollerabili. Peraltro, la giurisprudenza ha confermato che detto risarcimento spetti ai danneggiati anche senza la prova del danno biologico effettivamente subito se sussiste la lesione del diritto al normale svolgimento della vita familiare all’interno della propria abitazione e del diritto alla libera e piena esplicazione delle proprie abitudini di vita quotidiane [1]. Non è corretto sostenere che in assenza di regolamento di condominio è possibile lavorare a qualsiasi ora del giorno e della notte, esistono invero dei regolamenti municipali che prescrivono, a tutela dell’inquinamento acustico, proprio gli orari in cui è possibile effettuare siffatto tipo di lavori. Solitamente dalle 8.00 alle 12.00 di mattina e dalle 15.00 alle 19.00 il pomeriggio. Inoltre, in presenza di determinati presupposti, è configurabile finanche il reato di disturbo delle occupazioni o del riposto delle persone [2] sanzionabile con l’arresto sino a tre mesi o con l’ammenda sino a 309 euro.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Alessandro Dini


note

[1] Cass. sent. n. 20927 del 16.10.2015.

[2] Art. 659 cod. pen.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube