Business | Articoli

Il Milleproroghe è legge: cosa cambia

24 Febbraio 2017
Il Milleproroghe è legge: cosa cambia

Ultimo vaglio alla Camera ottenuto: il decreto Milleproroghe è legge. Rivediamo le principali modifiche.

Vi abbiamo parlato nelle scorse settimane di tutte le modifiche che avrebbe apportato il Milleproroghe. Tutto confermato: il decreto è legge.

All’interno misure diverse

Il decreto contiene molte modifiche e nuovi contributi. Ricapitoliamoli insieme:

Per ognuno degli argomenti citati troverete – cliccando sul link – il nostro approfondimento a cui vi rimandiamo per una trattazione precisa del tema.

Milleproroghe: manca la normativa su taxi e bus low-cost

Tra gli interventi si prevede anche il rinvio dell’attesa disciplina di regolamentazione sui taxi e sulle linee bus low cost. Una scelta che è stata oggetto di forte contestazione e ha portato agli scioperi di questi giorni.

Proprio le forti contestazioni hanno portato il governo ad annunciare interventi correttivi in materia.

Nuove assunzioni in Antitrust

Il decreto prevede anche nuove assunzioni presso l’Agcm, autorità antitrust e proroghe per i lavoratori Istat ed i precari dell’Istituto Superiore di Sanità.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube