Business | Articoli

Ticket sanitario nel 2017: ecco le esenzioni

24 Febbraio 2017
Ticket sanitario nel 2017: ecco le esenzioni

Aggiornato l’elenco relativo ai Livelli essenziali di assistenza per il 2017. Vediamo a chi spetterà l’esenzione dal ticket sanitario

È stato pubblicato l’elenco aggioranto relativo ai cosiddetti Lea, livelli essenziali di assistenza, per l’anno 2017. Vediamo le nuove esenzioni.

Vaccinazioni

Al fine di arginare la pericolosa ed irrazionale diffidenza che si è generata negli ultimi anni in tema di vaccini, e quindi nel tentativo di incentivare le vaccinazioni, queste saranno esenti da ticket sanitario. Tutti potranno accedere in modo gratuito ai vaccini: in particolare si guarda ai bambini, con una serie di vaccini a loro destinati, leggi Campagna vaccinazioni 2017: tutti i vaccini per i bambini e adulti).

Controlli di routine per la gravidanza

La sanità pubblica ha previsto la gratuità dei controlli di routine durante i nove mesi di gestazione. Misura questa già è prevista in precedenza, ma che viene arricchita con nuove tipologie di esami specifici, tra i quali:

  • la translucenza nucale, in grado di evidenziare eventuali sindromi di down del feto;
  • Il test per il calcolo percentuale della probabilità della sindrome di Down;
  • Le urinocolture;
  • Il tampone vaginale per tracciare un’eventuale presenza di streptococco, molto pericoloso in gravidanza;

Si introducono invece dei limiti sull’amniocentesi, precedentemente offerta in modo gratuito sopra i 35 anni, ed ora effettuabile a carico del Servizio sanitario nazionale solo nel caso in cui si sia notata una alta probabilità della sindrome Down

Malattie croniche: esami gratuiti

Restano gratuiti anche per il 2017 gli esami relativi a patologie croniche quali malattie renali, endometriosi, broncopneumopatia, osteomielite cronica, sindrome da talidomide e celiachia.

Fecondazione assistita

Si introducono novità anche nel delicato tema della fecondazione assistita.

Le coppie che, non potendo aver figli, si affideranno a questo tipo di fecondazione, pagheranno un ticket: tuttavia sono previsti dei contributi da parte delle Regioni per tutte le spese durante tutta la durata del processo di fecondazione.

Le coppie, stante la particolare gravità della situazione sanità in alcune regioni rispetto ad altre, potranno scegliere in quale Regione compiere la fecondazione, anche in relazione alle diverse entità dei ticket.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube