HOME Articoli

Le Guide I diritti del bambino

Le Guide Pubblicato il 11 ottobre 2017

Articolo di

> Le Guide Pubblicato il 11 ottobre 2017

La guida ai diritti dei bambini verso i genitori, verso la scuola/asilo, verso gli organi di stampa, verso lo Stato, verso internet e i social network, oltre ai diritti sul lavoro, al parco, sulla salute, sull’alimentazione e ai diritti dei bambini che devono ancora nascere.

“Dite: è faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. È piuttosto il fatto di essere obbligati ad innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi. Per non ferirli”.

In queste poche note righe, di Janusz Korczak (medico, pedagogo e scrittore), viene espressa al meglio la “fatica” che l’adulto può avvertire nel rapporto con il bambino, dove la difficoltà risiede nella necessaria e adeguata delicatezza di approccio e, al contempo, nella necessaria e idonea protezione ed educazione di un soggetto ancora debole e bisognoso di attenzione e tutela.

Di questa “fatica” è ben consapevole il legislatore, sia nazionale che internazionale, che deve predisporre , già in via cautelare, tutti gli strumenti di prevenzione e tutela dei minori nei vari contesti sociali in cui vive (famiglia, scuola, attività culturali e ludiche e, oggi, inevitabilmente anche internet e social media), oltre che tutti gli strumenti di difesa per chi difesa non ne ha (basti pensare alle delicate regole di ascolto del minore nel processo o alla tutela contro il cyberbullismo).

Diritti dei piccoli e doveri dei “grandi”

Tutti abbiamo una responsabilità e dei doveri nei confronti dei bambini che a loro volta sono titolari esclusivamente di diritti.

Il legislatore deve prendere atto delle necessità del cittadino, bambino o adulto che sia, e intervenire con regole di prevenzione e strumenti di tutela adeguati anche all’evoluzione dei tempi.

Il giudice e tutti gli operatori legali e assistenziali (per esempio avvocati e assistenti sociali) devono applicare gli strumenti offerti adeguandoli al caso di specie e alla sensibilità del minore che hanno di fronte.

I genitori in primis e poi tutte le istituzioni che gravitano intorno al minore (per esempio scuole) devono prendersi cura del bambino, proteggerlo dalle prime insidie, educarlo e accompagnarlo nella società.

La società civile e noi tutti, nella quotidianità, dobbiamo consegnare ai minori un mondo il più possibile sicuro e sano, applicando poche ma semplici regole, calibrate sui diritti principali di ogni essere umano, e prima ancora, di ogni bambino.

Queste regole possiamo trovarle innanzitutto nella Convenzione internazionale sui Diritti dell’infanzia e dell’Adolescenza, approvata dall’Assemblea delle Nazioni Unite nel 1989 ed introdotta nell’ordinamento italiano nel 1991.

Il documento in questione rappresenta un riferimento utile per conoscere e attuare i diritti dei bambini verso i genitori, verso la scuola/asilo, verso gli organi di stampa, verso lo Stato, sul lavoro, al parco, sulla salute, sull’alimentazione, verso internet e social network.

Guida sui diritti dei bambini

Di seguito la guida sui diritti dei bambini:

I diritti di chi non è ancora nato

I diritti dei bambini sulla salute

I diritti dei bambini sull’alimentazione

I diritti dei bambini verso i genitori

I diritti dei bambini verso la scuola e l’asilo

I diritti dei bambini al parco

I diritti dei bambini sui social network

I diritti dei bambini in caso di pedopornografia

I diritti dei bambini verso il cyberbullismo e bullismo

I diritti dei bambini verso giocattoli e videogames

I diritti dei bambini sul lavoro

I diritti dei bambini migranti e rifugiati

I diritti dei bambini verso gli organi di stampa

I diritti dei bambini verso lo Stato e le istituzioni


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

Hai un dubbio giuridico, curiosità che ti piacerebbe conoscere? Chiedicelo

CERCA CODICI ANNOTATI