Diritto e Fisco | Articoli

Se il preventivo è troppo alto posso nominare un altro direttore lavori?

4 novembre 2017


Se il preventivo è troppo alto posso nominare un altro direttore lavori?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 4 novembre 2017



Ho dato incarico ad un architetto per dei lavori ma mi ha chiesto un prezzo alto. Posso consegnare al Comune la Scia firmata dall’architetto, allegando lettera di conferimento incarico di direttore dei lavori ad altro tecnico?

Certamente la lettrice potrà nominare un nuovo direttore lavori in sostituzione di quello già nominato, o, nel caso di incarico ancora da conferire, potrà nominarne uno di suo gradimento. Lo dice espressamente il contratto che la lettrice ha sottoscritto, laddove vengono previste due fasi diverse (progettazione e realizzazione), di cui soltanto la prima è oggetto dell’incarico conferito. Non è, tuttavia, opportuna l’omissione di documenti. Con il conferimento incarico all’architetto che fino ad ora ha seguito le fasi progettuali la lettrice ha assunto un impegno ed il tecnico potrebbe legittimamente richiedere somme per il compito sin qui svolto, qualora ve ne fosse stato. Oltretutto, negare che questa nomina sia mai avvenuta potrebbe creare problemi di natura deontologica al tecnico che vorrà chiamare in sostituzione. La condotta corretta in tale circostanza è quella di rivolgersi al tecnico che più aggrada spiegandogli debitamente quanto accaduto. Sarà lui stesso a fare presente che non potrà accettare alcun incarico se non prima la lettrice revochi quello al direttore dei lavori precedentemente nominato. In conclusione, è sempre possibile la sostituzione del direttore dei lavori, ma occorrerà una formale revoca da parte del committente ed una apposita comunicazione al Comune. In nuovo tecnico incaricato potrà accettare l’incarico soltanto a seguito di queste formalità. Al momento della revoca il precedente direttore dei lavori deve rendicontare sulla situazione attuale dei lavori (sempre se iniziati) e mettere a disposizione del collega tutto quanto in suo possesso per la prosecuzione (o inizio) delle operazioni. Da ultimo, si conferma la possibilità di non nominare o di riservarsi di nominare in futuro un direttore dei lavori in linea teorica, occorrerà tuttavia controllare i regolamenti comunali sul punto e la tipologia dei lavori da effettuare. Occorre eseguire comunque la revoca del mandato al direttore precedente.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Alessandro Dini

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI