HOME Articoli

Lo sai che? Differenza tra prima casa e abitazione principale

Lo sai che? Pubblicato il 15 ottobre 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 15 ottobre 2017

Prima casa e abitazione principale: quali differenze e quali agevolazioni.

Prima casa e abitazione principale possono sembrare la stessa casa (cosa) ma in realtà non è così ed è importante conoscere la differenza per comprendere quando si applicano le agevolazioni fiscali previste dalla legge (per esempio in materia di imposte ipotecarie e catastali e di Imu).

Prima casa: cos’è

Per prima casa (rilevante ai fini delle imposte indirette, quindi imposte di registro, ipotecarie, catastali ed Iva), si intende la prima abitazione nel Comune in cui si è acquistato. La prima casa è quindi la prima abitazione di proprietà. Tutti gli immobili acquistati successivamente, sono “seconde case” e ad esse non si applicano le agevolazioni previste per la prima.

La prima casa può anche essere contestualmente abitazione principale, ma non è necessariamente così.

Abitazione principale: cos’è

Per abitazione principale si intende il luogo in cui il soggetto ha la propria residenza o dimora abituale. Per abitazione principale si intende infatti l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. La dimostrazione che un immobile è destinato ad abitazione principale è data infatti dal certificato di residenza che attesta, appunto, il periodo di residenza anagrafica stabile presso una determinata abitazione.

Agevolazioni prima casa

L’acquisto della “prima casa” è soggetto a vantaggiosi benefici fiscali.

Se il venditore è un privato o un’impresa che vende in esenzione Iva:

  • imposta di registro proporzionale nella misura del 2%
  • imposta ipotecaria fissa di 50 euro
  • imposta catastale fissa di 50 euro

Se si acquista da un’impresa, con vendita soggetta a Iva:

  • Iva ridotta al 4%
  • imposta di registro fissa di 200 euro
  • imposta ipotecaria fissa di 200 euro
  • imposta catastale fissa di 200 euro

Affinchè si possa parlare di prima casa è necessario che:

  • l’immobile non sia di lusso;
  • l’acquirente non possieda altro immobile abitativo nello stesso Comune;
  • l’acquirente non possieda altri immobili, su tutto il territorio nazionale, acquistati con l’agevolazione “prima casa”;
  • l’acquirente abbia la residenza oppure lavori nel Comune ove è situato l’immobile oppure vi trasferisca la residenza entro 18 mesi dall’acquisto.

Agevolazioni abitazione principale

La rendita catastale dell’abitazione principale è esonerata dall’Irpef e dalle addizionali regionale e comunale. L’abitazione principale è inoltre esente da Imu.

I Comuni possono prevedere riduzioni o agevolazioni per le imposte locali sull’abitazione principale (per esempio per la Tari).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

3 Commenti

  1. Vorrei sapere se ho una sola Casa di proprietà e dove sono residente e vivo sono in affitto perché devo pagare le tasse come seconda casa se la casa di proprietà e in Calabria vivo e lavoro a Milano ed a milano sono in affitto

  2. 1998 acquistiamo appartamento con mio marito e decidiamo di dare ai figli la nuda proprietà al 50% cadauno,mantenendo per noi usufrutto. Nel 2002 mio marito muore e, di conseguenza alla successione rimane a me il 50% di usufrutto ai figli 25% di proprietà e 25% di nuda proprietà ciascuno. Chiarendo che io usufruisco in pieno dell’appartamento in cui sono residente dal 1991 a tutt’oggi, ho diritto all’esenzione Imu e tasi come prima abitazione? I figli sono residenti in altra regione. Tutte le spese per utenze e quant’altro sono a mio nome. Grazie

  3. i miei genitori sono residenti a milano in un appartamento di mia proprietà ,ma sono proprietari a loro volta di una prima casa in un differente comune.Questa loro prima casa come è da intendere ai fini del calcolo dell’ imu?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI