Diritto e Fisco | Articoli

Come rimuovere notizie vecchie da giornali e internet?

11 novembre 2017


Come rimuovere notizie vecchie da giornali e internet?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 11 novembre 2017



Sono un carabiniere e sono stato coinvolto in un processo. I giornali hanno riportato nome e cognome. Sono trascorsi oltre dieci anni ma ancora ci sono gli articoli dell’arresto cautelare. Che fare?

La sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea [1] ha disposto che i singoli individui possono chiedere ai motori di ricerca di rimuovere specifici risultati che appaiono effettuando una ricerca con il proprio nome, qualora tali risultati siano relativi all’interessato e risultino obsoleti. Un risultato può essere considerato obsoleto quando la tutela dei dati personali dell’interessato prevale rispetto all’interesse pubblico alla conoscenza della notizia cui tale risultato rimanda. Per questo tipo di richieste, la sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea ci chiede di bilanciare i diritti alla privacy della persona con il diritto di rendere accessibili le informazioni e con l’interesse del pubblico di trovarle. Durante la valutazione della richiesta si potrà stabilire se i risultati includono informazioni obsolete sull’utente e se le informazioni sono di interesse pubblico. Ad esempio, si potrà decidere di non rimuovere determinate informazioni che siano recenti o che riguardino frodi finanziarie, negligenza professionale, condanne penali o la condotta pubblica di funzionari statali.

Per completare il modulo su Google il lettore dovrà fornire una copia digitale di un documento d’identità. Se sta inviando la richiesta per conto di qualcun altro, sarà necessario inviare copia di un documento d’identità della persona interessata. I campi contrassegnati da un asterisco * sono obbligatori. Si deve selezionare il Paese le cui leggi regolano la sua richiesta —-Seleziona un’opzione —-Informazioni personali —-Nome utilizzato per la ricerca *. Il nome, quando utilizzato come query di ricerca, restituisce i risultati che si desidera vengano rimossi. Se si desidera segnalare più nomi (ad esempio, se il cognome da nubile è diverso dal suo cognome attuale), si deve separare i nomi con il segno “/”. Ad esempio, “Sara Rossi/Sara Magri”. —-Nome anagrafico completo del richiedente *. Il nome, anche se si sta presentando la richiesta per conto di un’altra persona che è autorizzato a rappresentare. Se si rappresenta qualcun altro, deve disporre dell’autorità legale per agire per suo conto. Se si invia la richiesta per conto di qualcun altro, si deve specificare il rapporto con la persona in questione (ad esempio, “genitore” o “avvocato”). —- Indirizzo email di contatto * (l’indirizzo email a cui si verrà contattati per aggiornamenti in merito al reclamo) —-Risultati di ricerca che si desidera vengano rimossi dall’elenco di risultati generato durante la ricerca del nome. Si deve identificare ogni risultato dell’elenco di risultati che si desidera venga rimosso indicando l’url della pagina web a cui rimanda il risultato. L’url può essere recuperato dalla barra del browser dopo avere fatto clic sul risultato di ricerca in questione. Se si desidera indicare diversi url nella richiesta, si deve fare clic su Aggiungi un altro url per ogni url aggiuntivo. Si leggano ulteriori informazioni su come individuare l’url di una pagina. —- Url dei risultati che si desidera vengano rimossi * Aggiungi un altro allegato. Per ogni url indicato si deve spiegare:

  • il motivo per cui l’url a cui rimanda il link riguarda l’interessato (oppure, se sta inviando il modulo per conto di qualcun altro, perché la pagina riguarda la persona in questione);
  • il motivo per cui l’inserimento dell’url nei risultati di ricerca è irrilevante, obsoleto o comunque discutibile.

Senza queste informazioni non si potrà evadere la tua richiesta. Ad esempio: http://example_1.com. Questo url mi riguarda perché… Questa pagina non dovrebbe essere inserita tra i risultati di ricerca perché… http://example_2.com. Questo url mi riguarda perché… Questa pagina non dovrebbe essere inserita tra i risultati di ricerca perché… Occorre verificare l’identità per evitare richieste di rimozione fraudolente da parte di persone che si spacciano per altre nel tentativo di danneggiare concorrenti o di eliminare impropriamente informazioni di rilevanza legale. Si alleghi una copia leggibile di un documento che attesti l’identità (o l’identità della persona che è autorizzato a rappresentare). Si possono coprire parti del documento (ad esempio, i numeri) se le informazioni rimanenti consentono l’identificazione. Si può coprire anche la fotografia, a meno che la richiesta di rimozione riguardi pagine contenenti foto che ritraggono l’interessato. Google utilizzerà queste informazioni esclusivamente per documentare l’autenticità della richiesta ed eliminerà la copia entro un mese dalla chiusura della relativa pratica, se non richiesto diversamente dalla legge. —- Dichiaro che le informazioni riportate in questa richiesta sono corrette e di essere la persona interessata delle pagine web identificate, oppure di essere autorizzato dalla persona interessata a inviare questa richiesta. * —- Selezionare per confermare. Si tenga presente che la richiesta non verrà evasa se il modulo non è compilato correttamente o se la richiesta è incompleta. —-Firma Se si inserisce il suo nome qui sotto e si fa clic su “Invia”, si acconsente all’elaborazione delle informazioni personali inviate come spiegato sotto e si dichiara che le affermazioni precedenti sono veritiere, che si desidera richiedere la rimozione dei risultati di ricerca identificati dagli url elencati in precedenza e che, se si agisce per conto di altre persone, si ha l’autorità legale per farlo. Google Inc. utilizzerà le informazioni personali fornite in questo modulo (inclusi l’indirizzo email e le eventuali informazioni sull’identità), e le eventuali informazioni personali inviate in future comunicazioni, per l’evasione della richiesta e per l’adempimento delle sue obbligazioni legali. Si potrà comunicare dettagli della richiesta alle autorità per la protezione dei dati personali, ma soltanto qualora siano necessari a fini di indagine. In genere questo accade se si decide di contattare l’autorità per la protezione dei dati personali del suo paese in merito alla decisione. Si potrà fornire informazioni ai webmaster degli url che sono stati rimossi dai risultati di ricerca. —-Firma * —-Digiti il suo nome anagrafico completo qui —- Data della firma * —- INVIA* Campo obbligatorio.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Giovanna Pangallo

note

[1] Corte di giustizia Ue C-131/12 del 13.05.2014.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI