Diritto e Fisco | Editoriale

Come un professionista deve scrivere sul sito web

18 ottobre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 18 ottobre 2017



I segreti per una buona strategia digitale: come farsi conoscere scrivendo sul web.

Chi sei? Dove ti vuoi posizionare? Quale linguaggio vuoi usare per raccontarti? Essere sul web, senza una strategia, è come dichiarare guerra ma senza sapere a chi dichiararla, perché dichiararla e come affrontarla. E la cosa è poco edificante per un professionista, non credi? Su internet circola un detto: «Se vuoi nascondere il cadavere di una persona nascondilo nella seconda pagina di Google». Il che sta a dire che, sul web, o sei primo o non sei nessuno. Ecco perché oggi voglio spiegarti come un professionista deve scrivere sul sito web dello studio o sul suo blog personale o, ancora, sui siti dei giornali che gli offrono spazio.

Hai mai visto una mucca viola? Io l’ho vista due volte. La prima in tv, la seconda sulla copertina di un libro: La mucca viola di Seth Godin, tra i maggiori esperti di marketing.

Perché ti parlo di questo volume? Perché contiene un concetto caro alla nostra rubrica: se vuoi raggiungere dei risultati, devi saperti differenziare. «Lo straordinario – scrive Godin – è ciò che emerge dal consueto, ciò che si fa notare e che fa parlare di sé».

Non aver paura, per differenziarti non devi andare in tribunale vestito da clown e non devi ideare particolari strategie di marketing. Per essere la mucca viola del tuo settore devi produrre contenuti ad hoc per i tuoi potenziali clienti. «Vendete ciò che la gente vuole acquistare», scrive ancora Godin. Se ti stai chiedendo cosa sono i contenuti e come fare a vendere ciò che la gente vuole acquistare, ti darò qualche consiglio pratico.

1) Cosa sono i contenuti? Sono articoli. Se vuoi farti conoscere devi scrivere molto. Cosa scrivere? La risposta è semplice: come risolvere i problemi. Le persone cercano risposte a domande del genere: come fare se perdo il lavoro? Come comportarmi se il vicino mi disturba? Come si compila la dichiarazione dei redditi?

Non ti preoccupare: dare questi consigli non ti farà perdere il lavoro, ma ti accrediterà come professionista in grado di risolvere i problemi delle persone.

2) Dove scrivere? Sul tuo blog personale oppure puoi usare gli spazi che La Legge per Tutti mette a disposizione di tutti i professionisti. Non sfruttare questa possibilità è un po’ come rinunciare a un’esibizione davanti al pubblico di tre stadi di Wembley.

3) Sii sempre professionale e corretto. Ci sono professionisti che spammano le bacheche di altri colleghi nella speranza di essere notati. È la lezione migliore per capire cosa non fare se si sta lavorando sul personal branding e sulla fiducia dei clienti.

Ho visto per la prima volta una mucca viola durante uno spot alla tv. Oggi non hai bisogno di spendere soldi in spot. Ma se vuoi emergere rispetto ai tuoi colleghi, ricorda queste due frasi: «Il successo risiede nelle competenze richieste in quell’istante (Henry Ford)». Nel nostro caso le competenze riguardano il web. E poi: «Ogni volta che vedi un’impresa di successo, sappi che un tempo qualcuno ha preso una decisione con coraggio (Peter Ferdinand Druker)». E tu che decisione vuoi prendere per la tua impresa?

Il web marketing funziona. Ma bisogna usarlo bene. Poi ti chiedo: cosa stai facendo attivamente per ottenere risultati?

Partiamo insieme e focalizziamo gli obiettivi da raggiungere.

Hai spiegato ai tuoi lettori, follower, amici, contatti di cosa ti occupi e perché dovrebbero sceglierti rispetto agli altri concorrenti? Se non lo hai fatto allora compila gli spazi che trovi sulla tua pagina del nostro Social (about, dicono di me, biografia, eccetera).

Hai individuato in cosa riesci meglio? È bene elencare tutte le materie che tratti, ma è davvero efficace spingere su una o poche attività.

Usa sempre un linguaggio colloquiale e non tecnico. Ricorda che stai parlando a persone che hanno bisogno di te e non a colleghi o burocrati.

Mettiti in mostra, ma con stile. Se non scrivi articoli e non li condividi sui social, i clienti non ti troveranno e non sapranno mai perché sei davvero migliore o diverso dagli altri.

Scrivi gli articoli in base alle esigenze e alle richieste dei clienti. Puoi muoverti su due fronti. Uno è quello quotidiano. Ricevi tanti clienti, quindi sai cosa chiedono con più frequenza e quali sono i problemi da risolvere. L’altro fronte è Google: cerca le domande più frequenti relative al tuo settore. Saprai già di cosa ha bisogno la gente e quindi saprai già cosa e come scrivere.

E soprattutto ricorda: chi non sa in che porto dirigersi non avrà mai il vento favorevole (Seneca).

Allora che aspetti? Prova da subito a mettere in mostra le tue capacità, per non finire nella seconda pagina di Google insieme ai cadaveri. Diceva Mark Twain (scrittore statunitense del ‘900): «Il segreto per avere successo è iniziare». Oppure, dice l’ex tennista Andre Agassi: «Se non ti alleni non meriti di vincere».

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI