Business | Articoli

Processi tributari: mediazione e nuova rottamazione in vista

28 Febbraio 2017
Processi tributari: mediazione e nuova rottamazione in vista

Troppe liti nel tributario, il presidente della giustizia tributaria lancia l’allarme, il governo studia la nuova rottamazione. 

In Italia i contenziosi tributari sembrano aver letteralmente intasato i tribunali. Casero pensa alle rottamazioni.

Italiani litigiosi: troppe cause contro il fisco

450mila le liti che pendono attualmente col fisco nelle corti tributarie. Un arretrato che pesa tanto sulle casse dello Stato, per la mancata riscossione dei tributi stessi, quanto sulle tempistiche della giustizia, a causa dei rallentamenti che ne derivano. Proprio per questo il ministero delle Finanze sta cercando strumenti alternativi alla risoluzione giudiziaria della controversia, guardando con particolare interesse allo strumento della rottamazione delle cartelle esattoriali.

L’allarme del Presidente del consiglio della Giustizia Tributaria

A lanciare l’allarme è Mario Cavallaro, presidente del Consiglio della giustizia tributaria, durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario, sottolineando da un lato il numero esorbitante di contenziosi, dall’altro gli ottimi risultati ottenuti. Si è arrivati infatti a recuperare il 12% dell’arretrato, con risultati nel 2016 pari quasi al doppio dell’anno precedente.

Analizzando le tipologie di contenzioso si può notare come siano in forte diminuzione i contenziosi per importi ridotti: aumenta infatti il valore medio dei giudizi, da 112.363 euro per quelli delle corti provinciali e a 194.104 euro per quelle regionali.

Il viceministro Casero valuta la rottamazione

Questi numeri preoccupano non poco il viceministro Casero, che ha annunciato che per evitare che si accumulino ulteriori arretrati, il Governo sta valutando di alzare la soglia entro le quali si può accedere alla mediazione per risolvere le liti fiscali. La misura, attualmente prevista entro il limite di ventimila euro, permetterebbe ridurre il carico delle corti. D’altro canto, per la riduzione delle liti pendenti si pensa alla definizione delle liti sulla base dei principi della rottamazione delle cartelle esattoriali. Vi terremo aggiornati.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube