Diritto e Fisco | Articoli

Spese legali condominio: chi le paga?

18 Novembre 2017
Spese legali condominio: chi le paga?

Per una vicenda relativa ai garages del nostro condominio siamo in causa. Le spese legali devono essere ripartite tra tutti i condomini o solo tra quelli interessati?

La legge [1] stabilisce che qualora nell’ambito di un condominio vi siano opere o impianti destinati a servire solo una parte del complesso, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità. In questa direzione è andata anche la decisione assunta dall’assemblea del condominio nelle delibere (in particolare l’ultima in ordine di tempo) che il lettore ha allegato: si sono volute cioè ripartire tra i soli condomini interessati le spese relative alla vicenda dei garages. Non si comprende, allora, il motivo per cui le spese legali riferite a controversia connessa ai garages debbano, al contrario, essere ripartite tra tutti i condomini. In ogni caso, ed in merito proprio a questo tipo particolare di spese, la Corte di Cassazione [2] stabilì che quando si tratta di cose che servono solo una parte del fabbricato, trattandosi di condominio separato o parziale, le relative spese di manutenzione e conservazione debbono essere sostenute solo dai proprietari delle unità immobiliari di questa parte del fabbricato e non dagli altri, salvo sempre un diverso accordo tra i condomini. E, pertanto, a meno che non vi sia un accordo in tal senso raggiunto dai condomini, non si comprende la ragione che induce oggi l’amministratore a ripartire tra tutti i condomini le spese legali conseguenti ad una lite concernente cose che servono solo una parte del fabbricato.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Angelo Forte


note

[1] Art. 1123, co. 3, cod. civ.

[2] Cass. sent. n.1255 dello 02.02.1995.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube