Business | Articoli

Reddito medio italiani: la classifica delle regioni

1 Marzo 2017
Reddito medio italiani: la classifica delle regioni

Il ministero dell’Economia e finanza analizza i dati emergenti dalle dichiarazioni Irpef degli italiani: la Lombardia è la più ricca, Calabria la più povera.

I dati rilasciati dal ministero dell’Economia e Finanze sulla base delle dichiarazioni Irpef del 2016 dimostrano un lieve aumento rispetto agli anni precedenti nel reddito medio degli italiani, con notevoli differenze regionali.

In 40,8 milioni presentano dichiarazione Irpef

A presentare la dichiarazione Irpef riguardante l’anno di imposta 2015 sono stati in 40,8 milioni. Dai dati emerge che il reddito complessivo ammonta a circa 833 miliardi di euro per un valore medio di 20.690 euro (+1,9% rispetto all’anno di imposta 2014).

Quasi la metà dei contribuenti è sotto ai 15mila euro

Nonostante il reddito medio è in aumento, quasi la metà dei contribuenti mostra redditi annuali piuttosto bassi: il 45% di essi infatti si colloca nella classe che va fino a 15mila euro, mentre solo il 5% supera i 50mila euro. Sarebbe proprio questo 5% a versare il 38% dell’Irpef totale.

Si dichiara di più: ma in 10 milioni sono a imposta zero

Sebbene ogni caso i dati mostrano un aumento nel numero dei soggetti dichiaranti, rimane alto il numero dei soggetti con imposta netta pari a zero: in queste cifre rientrano anche i «contribuenti con livelli reddituali compresi nelle soglie di esenzione e quelli la cui imposta lorda si azzera per le detrazioni fiscali», come spiegato dal ministero.

Cresce il reddito di impresa

Se il reddito da lavoro dipendente è in leggero calo, cresce invece il reddito da impresa, con valori del +14,4% sulla contabilità ordinaria e +8,6% per la contabilità semplificata; così come cresce il reddito da lavoro autonomo, con un (+7,6%), di certo influenzato dall’introduzione del regime forfetario per le partite Iva con dimensioni economiche ridotte.

La Lombardia è la più alta in reddito, ultima la Calabria

A livello territoriale è la Lombardia la regione che nell’anno di imposta 2015 ha registrato il reddito medio più alto, seconda la Provincia autonoma di Bolzano. Ultima invece la Calabria, con reddito medio di 14.780 euro contro i 24.520 euro: un’ulteriore conferma dell’ancora enorme divario tra nord e sud.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube