Diritto e Fisco | Articoli

Eredità: come ripartirla in assenza di testamento

29 novembre 2017


Eredità: come ripartirla in assenza di testamento

> Diritto e Fisco Pubblicato il 29 novembre 2017



Sono figlia unica ed ho una mamma vedova che ha fratelli. Io ho 2 figli ed un marito. Se dovessi mancare io chi eredita le proprietà di mia madre in assenza di testamento?

La presenza della lettrice, quale figlia, è tale da «assorbire» per intero l’intero asse ereditario di sua madre: con il figlio, infatti, possono concorrere solamente il coniuge superstite (che nel caso specifico manca) e gli altri figli. Essendo la stessa figlia unica, deve essere devoluta a lei l’intera eredità. Nel caso in cui la lettrice dovesse venire a mancare, questa è in sostanza la domanda, il suo diritto ereditario si trasmetterebbe ai suoi eredi, cioè, a suo marito ed ai suoi figli.

La percentuale (meglio: le quote) che spetterebbero a ciascuno, in mancanza di diverse disposizioni testamentarie, sarebbero del 50% a suo marito e il restante 50% diviso in parti uguali ai suoi figli.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Antonio Ciotola

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI