HOME Articoli

Lo sai che? Finanza: come denunciare?

Lo sai che? Pubblicato il 27 ottobre 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 27 ottobre 2017

La Guardia di Finanza, come le altre forze dell’ordine, può ricevere denunce e querele per fatti costituenti reato.

È noto a tutti che la Guardia di Finanza si occupa dei reati in materia fiscale. Non tutti sanno, però, che la Guardia di Finanza, insieme ai Carabinieri e alla Polizia di Stato, rientra nella più ampia nozione di polizia giudiziaria. La polizia giudiziaria non rappresenta un corpo speciale, ma indica semplicemente quelle forze dell’ordine che, alle strette dipendenze dell’autorità giudiziaria, si occupano della materia penale. Pertanto, la Guardia di Finanza è abilitata a ricevere le denunce, le querele e gli esposti dei cittadini così come tutte le altre forze dell’ordine. Vediamo come denunciare alla Finanza.

Guardia di Finanza: cos’è?

La Guardia di Finanza è uno speciale Corpo di Polizia che dipende direttamente dal Ministro dell’Economia e delle Finanze e fa parte integrante delle Forze Armate dello Stato. I compiti della Guardia di Finanza sono sanciti dalla legge e consistono nella prevenzione, ricerca e denunzia delle evasioni e delle violazioni finanziarie e tributarie, nella vigilanza sull’osservanza delle disposizioni di interesse politico-economico e nella sorveglianza in mare per fini di polizia finanziaria [1]. Nello specifico, la Finanza si occupa di contrastare: l’evasione e l’elusione fiscale; il gioco illecito; le frodi nel settore degli incentivi nazionali e comunitari; la corruzione e gli altri reati contro la Pubblica Amministrazione; la contraffazione di marchi; la pirateria audiovisiva. Inoltre, la Guardia di Finanza concorre al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica e alla difesa militare delle frontiere.

Guardia di Finanza e polizia giudiziaria

Come anticipato, la Guardia di Finanza fa parte della polizia giudiziaria. Secondo il codice di procedura penale la polizia giudiziaria si occupa, anche di propria iniziativa: di prendere notizia dei reati; di impedire che i reati vengano portati a conseguenze ulteriori; di ricercarne gli autori; di compiere gli atti necessari per assicurare le fonti di prova e raccogliere quantʼaltro possa servire per lʼapplicazione della legge penale [2]. La polizia giudiziaria, pertanto, svolge tre importantissime funzioni:

investigativa: ricerca le fonti di prova e raccoglie ogni elemento utile per la ricostruzione del fatto costituente reato e per lʼindividuazione del colpevole;

repressiva: impedisce che i reati vengano portati a conseguenze ulteriori e interrompe lʼiter criminoso e le conseguenze che possano derivare da un fatto costituente reato;

esecutiva: aiuta il pubblico ministero o il Giudice e si sostanzia nellʼattività di notificazione ed esecuzione di ordinanze ed atti del procedimento penale delegati dalla stessa autorità giudiziaria.

Guardia di Finanza: come denunciare?

Sporgere denuncia alla Guardia di Finanza è semplice, in quanto non è prevista alcuna modalità particolare. La denuncia è l’atto con cui una persona porta a conoscenza dell’autorità competente (pubblico ministero o ufficiale di polizia giudiziaria) un reato perseguibile d’ufficio del quale ha avuto notizia. La denuncia è, normalmente, facoltativa, nel senso che non si è obbligati a sporgerla (fatta eccezione per alcuni gravi delitti) e può essere presentata in forma orale o scritta. Nel primo caso l’ufficiale della Guardia di Finanza redige verbale che andrà poi firmato dal denunciante, mentre nel secondo l’atto dovrà essere sottoscritto dal denunciante o da un suo procuratore legale [3]. Per la denuncia da parte dei privati non è previsto un contenuto formale tipico e il denunciante può limitarsi alla semplice esposizione del fatto. Quando la denuncia è facoltativa non è previsto alcun termine per la sua presentazione, mentre nei casi di denuncia obbligatoria apposite disposizioni stabiliscono il termine entro il quale essa deve essere fatta. La persona che presenta una denuncia ha diritto di ottenere attestazione della ricezione.

È bene ricordare che esistono dei moduli presso la Guardia di Finanza per denunciare la mancata emissione della documentazione fiscale obbligatoria per legge (fatture, scontrini, ecc.). In particolare, presso le fiamme gialle è possibile ritirare un modulo specifico per ogni tipologia di esposto o segnalazione, incluso il mancato rilascio del documento fiscale. È inoltre possibile scaricare in internet il modello di denuncia di evasione fiscale, che poi dovrà essere compilato e consegnato alle centrali operative.

Finanza: come denunciare in forma anonima?

Moltissimi si chiedono se sia possibile denunciare un reato fiscale conservando l’anonimato. In effetti, è possibile segnalare un’irregolarità mediante chiamata o scritto anonimi, ma questa notizia non obbligherà le autorità ad intervenire; al più, se ne potrà tenere conto per un’eventuale e futura verifica.

Nel caso in cui, invece, si voglia segnalare immediatamente un reato (ad esempio, per mancata emissione di scontrino fiscale o fattura), si potrà contattare telefonicamente la Guardia di Finanza al numero gratuito 117 e attendere l’arrivo degli agenti, i quali provvederanno a raccogliere la denuncia.

note

[1] Legge n. 189/1959 del 23.04.1959.

[2] Art. 57 cod. proc. pen.

[3] Art. 333 cod. proc. pen.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI