Diritto e Fisco | Articoli

Autovelox: quale corsia e direzione prende?

29 ottobre 2017


Autovelox: quale corsia e direzione prende?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 29 ottobre 2017



Strada con una o due carreggiate e due sensi di marcia: dove arriva la fotografia dell’autovelox?

Stai percorrendo una strada fuori città. La strada è di quelle «a scorrimento» dove si può procedere a un’andatura più sostenuta ma è anche facile superare i limiti consentiti dal codice. Ti sei posizionato, già da diversi chilometri sulla corsia di sorpasso per superare tutte le auto che, a destra, vanno più lente. Proprio allora ti accorgi della presenza di un autovelox sul margine destro della carreggiata. Se era attivo ti avrà sicuramente fotografato. La tua speranza, però, è che, trovandoti sulla corsia di sorpasso, non sia riuscito a immortalare la tua targa. È davvero così? Quale corsia prende l’autovelox? Ed in caso di corsie a senso di marcia inverso (ossia una per l’andata e un’altra per il ritorno), quale direzione prende l’autovelox? Cercheremo di capirlo nel seguente articolo.

Che differenza c’è tra corsia e carreggiata?

Prima però di capire quale corsia e quale direzione prende l’autoveloxdobbiamo chiarire alcuni termini che ci saranno utili a breve. Dobbiamo cioè spiegare che differenza c’è tra corsia e carreggiata.

Spesso parliamo genericamente di «strada» quando intendiamo il luogo ove transitano le auto. Tuttavia la strada si compone di:

  • carreggiata: si tratta della sezione della strada destinata alla circolazione delle auto. Ad esempio non rientra nella carreggiata l’area ciclabile o pedonale. La carreggiata è l’insieme di una o più corsie di marcia;
  • corsia: è una suddivisione della carreggiata con larghezza sufficiente a far circolare almeno una fila di auto. Si può trattare di corsia di marcia, di sorpasso, di emergenza, riservata, necessaria alla svolta su un’altra strada, di accelerazione o decelerazione. La corsia è sempre a senso unico, ma nella stessa carreggiata ci possono essere due corsie di marcia a sensi contrapposti.

La carreggiata è dunque ciò che vediamo da un lato all’altro della strada e può essere composta:

  • da un’unica corsia che sarà necessariamente a senso unico di marcia;
  • da due corsie a senso opposto di marcia;
  • da due corsie a senso unico di marcia (in tal caso è verosimile che esista, come nel caso dell’autostrada, un’altra carreggiata con due corsie di marcia ma con senso inverso alla prima).

Autovelox su strada con una carreggiata un’unica corsia

Se c’è una sola carreggiata e corsia, l’autovelox non potrà che fotografare tutte le auto in circolazione.

Autovelox su strada con una carreggiata e due corsie a senso inverso

Tecnicamente l’autovelox è tecnicamente in grado di fotografare le auto su entrambi i sensi di marcia (anche se ciò dipende da come è impostato), ma tale possibilità è sottoposta a un limite: la presenza del cartello con l’avviso preventivo agli automobilisti del controllo elettronico della velocità. Come noto, senza questo cartello, le multe sono nulle. Dunque, se il cartello si trova solo sulla corsia di marcia ove è installato l’autovelox, le foto scattate eventualmente alle auto sull’altro senso di marcia non hanno alcun valore; viceversa, se il cartello è posizionato su entrambi i sensi di marcia, le multe sono valide per entrambi i lati della strada.

Spesso ci si chiede: quando un cartello stradale è posizionato in una sola direzione, vale per entrambi i sensi di marcia? La risposta è negativa: i segnali stradali operano solo nei confronti di chi lo percepisce e, dunque, nel senso della sua marcia. Quindi, in poche parole, quando un cartello stradale è posizionato in una sola direzione, mentre nel senso opposto non vi è alcun segnale simile, la segnalazione riportata deve ritenersi valida solo su quel lato della carreggiata. Leggi sul punto: Cartello stradale: vale in entrambi i sensi di marcia?

Autovelox su strada con una carreggiata e due corsie a senso unico

In questo caso, essendo il cartello valido per entrambe le corsie, la multa può riguardare sia gli automobilisti presenti sulla corsia di marcia, che su quella di sorpasso. Di norma, infatti, i segnali stradali sono validi in entrambe le corsie. Tuttavia esistono dei precedenti giurisprudenziali secondo cui, quando la strada è particolarmente ampia (si pensi l’autostrada), il cartello con l’avviso del controllo elettronico della velocità deve essere posizionato su entrambi i lati (quindi sia a destra che a sinistra). Ciò al fine di consentire, a chi si trova sulla corsia di sorpasso, di leggere l’indicazione stradale senza dover distogliere troppo gli occhi dalla strada. Leggi a riguardo: Autovelox: multa nulla se il segnale non è anche a sinistra.

Autovelox su strada con due carreggiate

Nel caso in cui la strada presenti due carreggiate, a prescindere dal numero di corsie di ciascuna di esse e dal rispettivo senso di marcia, l’autovelox riguarda solo le auto che transitano sulla carreggiata in cui esso si trova installato ed è presegnalato.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI