Diritto e Fisco | Articoli

Come posso far cancellare da Facebook un’immagine di mio figlio?

31 ottobre 2017


Come posso far cancellare da Facebook un’immagine di mio figlio?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 31 ottobre 2017



Come fare una segnalazione a Facebook per far cancellare la foto di un minore o sporgere querela alla polizia postale e chiedere il risarcimento.

Scorrendo la timeline di Facebook ti sei accorto che una persona ha pubblicato una foto dove appare anche tuo figlio in primo piano. L’immagine è stata scattata nel corso di una festa di bambini. Anche se eri presente e hai assistito agli scatti provenienti da vari smartphone – come di solito succede in queste occasioni, specie se c’è in mezzo una torta di compleanno – non hai negato il permesso a fotografare tuo figlio (essendo minorenne spetta a te l’ultima parola); tuttavia nulla poteva farti pensare che le immagini sarebbero state pubblicate su internet. La cosa ti dà fastidio, non solo perché nessuno ti ha mai chiesto il permesso ed è compito di ciascun genitore preservare la privacy dei propri bambini, ma anche e soprattutto perché sai bene che le foto dei bambini su Facebook vengono usate dai pedofili. È tua intenzione agire per ordinare l’immediata cancellazione dell’immagine da internet. Così ti chiedi come fare rimuovere un’immagine di mio figlio da Facebook. In questo articolo ti suggeriremo come fare senza bisogno, almeno in prima battuta, di ricorrere a un avvocato, partendo da un importante precisazione: pubblicare le foto di minorenni su internet è vietato se non c’è il consenso dei genitori. E ciò a prescindere dall’uso che si fa della foto. Quindi, se anche il papà o la mamma hanno tacitamente acconsentito che, nelle foto, entrasse anche il proprio bambino – autorizzazione che può essere concessa anche in modo tacito, ossia non opponendo divieti – questo non significa che il consenso prestato si estenda anche alla pubblicazione, tantomeno sul web.

Raccogli le prove della pubblicazione della foto

Prima però di avviare tutte le attività necessarie a togliere da Facebook la foto di un minorenne, ti consiglio di procurarti innanzitutto le prove: ti potrebbero servire in un successivo momento qualora fossi costretto a ricorrere alle vie legali e volessi chiedere il risarcimento del danno. Acquisire le prove in questa fase può essere necessario qualora il responsabile possa modificare il proprio profilo o renderlo a te invisibile.

La prima cosa da fare è realizzare uno screenshot, ossia fotografare la pagina di Facebook in cui compare la foto di tuo figlio. Dovrai cioè andare sul profilo del colpevole e trasformare quello che vedi in un file immagine (da conservare con cura). Se non sai come si fa puoi consultare questa guida Come catturare una schermata.

Hai altri metodi, sicuramente meno pratici, ma anche più funzionali, che ti consentono di archiviare le prove dell’altrui colpevolezza. Il primo modo è stampare la pagina Facebook dove c’è la foto di tuo figlio e farla autenticare da un notaio. Il secondo modo è portare l’immagine a una stazione dei carabinieri o della polizia postale, lì sporgere denuncia e allegare l’immagine chiedendo alle forze dell’ordine di certificare la corrispondenza della stampa con l’immagine a video (essendo pubblici ufficiali le loro dichiarazioni hanno pieno valore di prova). Il terzo metodo è quello di chiedere a un amico di accertarsi egli stesso del fattaccio in modo da poter testimoniare in un eventuale processo.

Apri la segnalazione su Facebook

Detto ciò, vediamo come rimuovere un’immagine di tuo figlio da Facebook. Sicuramente avrai già provato a contattare l’autore della pubblicazione chiedendogli, “con le buone”, l’immediata cancellazione. È suo dovere farlo: non conta il fatto che il profilo sia chiuso o che l’immagine sia visibile solo a pochi contatti. La pubblicazione della foto di un minore è sempre vietata a prescindere dagli scopi e dalle intenzioni.

Pubblicare una foto di minori senza autorizzazione dei genitori viola non solo la legge italiana e tutte le convenzioni internazionali sui diritti del fanciullo, ma anche le condizioni contrattuali di Facebook stesso (le trovi qui). Quindi, se il responsabile non ti ha dato ascolto, puoi “denunciarlo” al social network aprendo una segnalazione ufficiale a questo link. Clicca su «foto e video». Per segnalare una foto o un video:

  • clicca sulla foto o sul video per ingrandirne la visualizzazione.
  • posiziona il cursore sulla foto o sul video e clicca su Opzioni in basso a destra;
  • clicca su Segnala foto per le foto o Segnala video per i video;
  • seleziona l’opzione che descrive meglio il problema e segui le istruzioni visualizzate sullo schermo.

Attenzione però: Facebook prende in considerazione solo le segnalazioni per bambini con meno di 13 anni. Quindi se tuo figlio non ha superato 12 anni e vuoi chiedere la rimozione di un’immagine che lo vede ritratto devi compilare questo modulo.

Se invece tuo figlio ha un’età compresa fra i 13 e i 17 anni, per quando la tua preoccupazione di genitore possa essere comprensibile, Facebook dichiara di non poter intervenire; la segnalazione può essere effettuata solo dal diretto interessato, ossia dal giovane salvo che questi non sia in grado, mentalmente o fisicamente, di effettuare lui stesso la segnalazione. Ti consigliamo di parlare con tuo figlio del problema e di aiutarlo a inviare la sua richiesta di rimozione del contenuto.

La legge americana però è diversa da quella italiana e da noi si diventa maggiorenni solo a 18 anni. Quindi, puoi proseguire la lettura di questo articolo.

Denuncia alla polizia postale

Se Facebook non prende in considerazione la tua richiesta e il colpevole ha ignorato il tuo messaggio, puoi fare una denuncia alla polizia postale o ai carabinieri. In questo caso sporgerai querela contro il responsabile, chiedendo che si proceda penalmente nei suoi confronti. In tale ipotesi sappi che potrai anche agire per ottenere il risarcimento del danno per conto di tuo figlio.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI