Tech È sicuro vendere un’auto su Facebook?

Tech Pubblicato il 7 novembre 2017

Articolo di




> Tech | Cos'è Tech? Pubblicato il 7 novembre 2017

Su Marketplace di Facebook è possibile vendere quasi tutto, comprese auto, ma se non si fa attenzione, è possibile incappare in qualche truffa.

Sono in tanti a chiedersi se è sicuro vendere un’auto su Facebook. Da qualche mese il social network ha aggiunto ai suoi servizi anche il Marketplace, un luogo dove è possibile mettere in vendita quasi tutto. Quasi tutto perché non è possibile mettere in vendita oggetti che violano gli standard della community come medicinali, marijuana, armi da fuoco o munizioni.

Tra gli oggetti che è possibile vendere ci sono anche le auto, e negli Usa Facebook sta introducendo alcuni strumenti per migliorare proprio questo tipo di vendita. In pratica le modifiche che verranno aggiunte al Marketplace consentiranno di dare maggiore visibilità all’automobile e aggiungere in modo automatico caratteristiche e descrizioni, fondamentali per attrarre i possibili acquirenti.

Tornando alla domanda iniziale, ovvero se è sicuro vendere un’auto su Facebook, possiamo iniziare col dire che non è meno sicuro di qualsiasi altro sito di annunci. C’è da tener presente, infatti, che il Marketplace non è altro che una bacheca dove le persone possono mettere i loro annunci sugli oggetti da vendere. Facebook non si inserisce nella contrattazione, non fa da intermediario e quindi non è garante, né per chi vende, né per chi acquista.

Su eBay, tanto per fare un esempio, ci sono una serie di tutele, come ad esempio la possibilità per chi acquista di ricevere un rimborso se ha pagato con Paypal e altro ancora. Su eBay, però, ci sono anche delle commissioni da pagare, su Facebook no.

Le linee guida per vendere un’auto su Facebook

Dato che Facebook non fa da intermediario, quando si vende qualcosa sul Marketplace si devono seguire le regole che valgono per qualsiasi vendita diretta tra due persone. È sono più o meno le stesse delle linee guida indicate da Facebook alla seguente pagina e che riportiamo per comodità:

  •  Verifica l’articolo di persona: se stai acquistando un articolo, esaminalo e assicurati che soddisfi le tue aspettative prima di pagare. Per gli articoli di grande valore (ad es. orologi, borse di lusso), puoi richiedere un certificato di autenticità o una prova di acquisto. Se lo stato di un articolo non ti soddisfa o hai dubbi sulla sua autenticità, puoi rifiutare di completare l’acquisto. Se il venditore offre di spedire l’articolo anziché organizzare un incontro di persona, tieni presente che non avrai l’opportunità di verificare l’articolo.
  • Fai attenzione quando acquisti o vendi auto: Controlla le offerte che sembrano troppo belle per essere vere perché i truffatori potrebbero usare prodotti a prezzi stracciati per attirare gli acquirenti con l’inganno. Prima di acquistare un’auto, puoi controllarne il valore su Kelley Blue Book o altri siti affidabili per farti un’idea di quanto potrebbe costare un’auto simile. Puoi anche provare a richiedere il libretto tagliandi e a sottoporre l’auto a un controllo prima dell’acquisto. Se sei il venditore, fai attenzione a possibili assegni a vuoto da parte dell’acquirente, richieste di pagamento del trasporto falso o costi di assicurazione per il tuo articolo.
  • Organizza l’incontro in un luogo sicuro: organizza l’incontro in un luogo pubblico come un supermercato o un bar. Non invitare acquirenti o venditori a casa. Prima di recarti nel luogo concordato, rivela l’indirizzo esatto dell’incontro a un familiare o a un amico, porta con te il cellulare e prendi in considerazione la possibilità di chiedere a un altro adulto di accompagnarti. Se il valore dell’articolo che intendi acquistare o vendere richiede una somma di denaro considerevole, potresti considerare la possibilità di usare un metodo di pagamento diretto come Messenger o PayPal.
  • Proteggi la tua privacy: non condividere le informazioni di pagamento (ad es. credenziali e password di PayPal, informazioni del conto corrente) con acquirenti o venditori.
  • Usa contanti o metodi di pagamento diretti: acquirenti e venditori devono offrire o accettare contatti o pagamenti diretti disponibili con Facebook Messenger o PayPal. Se scegli di pagare per via elettronica tramite bonifico o vaglia, evita i link di pagamento e accedi direttamente tramite il sito Web del metodo di pagamento. Tieni presente che gli assegni circolari e certificati possono essere contraffatti. Le transazioni devono intercorrere solo tra acquirente e venditore: non è prevista la garanzia da parte di terzi.
  • Non vendere articoli ritirati: in molti posti, la vendita di articoli ritirati è illegale. Se non sai se l’articolo che stai acquistando o vendendo è stato ritirato dal mercato, consulta il sito Web del produttore dell’articolo per trovare questa informazione.

I vantaggi di vendere un’auto su Facebook

Rispetto ad altri siti di annunci, il Marketplace ha il vantaggio che gli acquirenti, così come i venditori, sono registrati a Facebook. Questo di per sé è già una piccola garanzia perché c’è una certa tracciabilità delle persone. È sempre possibile che si incappi in qualche profilo falso, ma comunque è un’opzione in più per controllare l’affidabilità di qualcuno.

Inoltre, quando si mette in vendita qualcosa sul Marketplace, si ha una vetrina che comprende oltre due miliardi di persone, e quindi le possibilità di riuscire a vedere l’auto o qualsiasi altro oggetto sono in teoria più alte.

I vantaggi nel vendere un’auto o un qualsiasi altro oggetto su Facebook sono quindi i seguenti:

  • Non ci sono commissioni, né per chi acquista né per chi vende.
  • Possibilità di raggiungere un pubblico molto ampio.
  • Semplicità nella messa in vendita dell’oggetto: si può farlo sia direttamente dal sito web che dall’app per smartphone.
  • Possibilità di controllare il profilo pubblico di Facebook dell’acquirente e del venditore.
  • Lo scambio di comunicazioni tra venditore e acquirente avviene attraverso il Messenger, molto più pratico e immediato delle email.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI